A Collegno l’Università che forma i futuri insegnanti – Importanti ricadute economiche per la città

CONDIVIDI

E’ attivo da oggi, martedì 16 ottobre, il corso di laurea che arricchisce Collegno di un’importante offerta culturale.

Importante il corso di laurea, importante l’obiettivo che si pone, ossia formare nuovi insegnanti, e importantissima anche la sede che ospita le lezioni: la Certosa Reale di Collegno.

Al via da oggi dunque il corso di laurea in Scienze della Formazione Primaria, pronta ad accogliere alla Certosa Reale 250 matricole.
Alla cerimonia inaugurale di ieri hanno partecipato Gianmaria Ajani, rettore dell’Università di Torino, Sergio Chiamparino, presidente della Regione Piemonte; il sindaco di Collegno Francesco Casciano e il direttore dell’Asl To3 Flavio Boraso.

L’apertura della nuova nuova sede universitaria a Collegno contiene numerosi elementi positivi: è una nuova offerta culturale per il territorio, ha agevolato la ristrutturazione di una struttura di rilevante valore storico come la Certosa Reale e avrà, secondo le previsioni, importanti ricadute economiche sul territorio, anche per il mercato immobiliare e i piccoli imprenditori locali, richiamando in città alcune centinaia di studenti nel corso degli anni a venire.

In quest’ottica è previsto il recupero di alcuni padiglioni appartenenti all’ex manicomio che accoglieranno i numerosi studenti che, si prevede, saranno spinti a spostarsi a Collegno per iscriversi al nuovo corso di laurea.

Leggi anche

25/03/2019

Ancora un disastro per gli incendi – In pericolo il santuario di Belmonte, patrimonio dell’Unesco

Un nuovo grande incendio boschivo sta devastando la riserva naturale del Sacro Monte di Belmonte, tra […]

leggi tutto...

25/03/2019

Rade al suolo un bosco per fare un noccioleto – Abbattuti ciliegi, pioppi e querce – Denunciato dai carabinieri

E’ stato denunciato dai Carabinieri Forestali di Nizza Monferrato un sessantenne di Mombercelli per aver raso […]

leggi tutto...

25/03/2019

Tragedia piazza San Carlo – Chiesti 14 anni per i componenti della banda dello spray

La Procura di Torino ha chiesto oggi quattro condanne a 14 anni di carcere per i […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy