A mezzanotte scoppia la solita guerra – Cassonetti in fiamme, 25 interventi dei pompieri nel Torinese

01/01/2020

CONDIVIDI

A Torino sono una ventina i cassonetti che hanno preso fuoco

Anche quest’anno non sono mancati gravi episodi a Torino e provincia. E ancora una voltala festa dell’ultimo dell’anno si è trasformata in un’occasione per fare danni, con l’utilizzo di artifici pirotecnici.

A Torino sono una ventina i cassonetti che hanno preso fuoco per lo scoppio di petardi e e artifici pirotecnici. Nel capoluogo piemontese i botti erano vietati dall’ordinanza comunale, ma sono stati utilizzati pressoché in ogni quartiere, nonostante le possibili multe fino a 500 euro.
Numerose le polemiche e le critiche sui social, soprattutto in difesa degli animali domestici letteralmente terrorizzati, ancora una volta, dal frastuono dei botti.

In Piemonte l’incidente piu’ grave si è verificato in Val Vigezzo, pochi minuti prima della mezzanotte, quando ad un ragazzo di 28 anni  è scoppiato in mano un fuoco d’artificio che il giovane stava preparando per i festeggiamenti.

È stato trasportato al pronto soccorso dell’ospedale San Biagio. Ha perso tre dita.

Leggi anche

Torino

/

19/01/2020

Trapianto di organi – Record italiano per la Città della Salute e della Scienza

Trapianto di organi: è record italiano per il nostro territorio. Il Piemonte è la regione leader […]

leggi tutto...

Torino

/

19/01/2020

Aereo si schianta nella piazza centrale del paese – Muore il pilota

Incidente mortale nel pomeriggio di sabato 18 gennaio. Un aereo ultraleggero è precipitato nella zona del […]

leggi tutto...

Torino

/

19/01/2020

Aggressioni negli ospedali arriva la vigilanza armata

Troppe aggressioni negli ospedali di Torino: la soluzione è la vigilanza armata. Vigilantes armati, posizionati negli […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy