Allegri: “Tutti tifano contro di noi, ma non mi interessa. Inter? Più importante match con Young Boys”

06/12/2018

CONDIVIDI

“I numeri dicono che la Juve ammazza il campionato, ma la Juve non ammazza niente"

Allegri presenta la sfida di venerdì sera fra Juventus e Inter.

Un derby d’Italia che quest’anno vale molto, visto il ritorno ai piani alti di classifica dei nerazzurri, ma che il tecnico bianconero considera meno importante, nella stagione, del match contro lo Young Boys di Champions che può valere il definitivo primo posto nel girone.
Allegri ha parlato in conferenza stampa, non lasciandosi sfuggire l’occasione per alcune sottili provocazioni:

“Tutti tifano contro di noi? Lo so, ma mi lascia anche indifferente, anche perché noi dobbiamo proseguire il nostro percorso con molta calma. In questo momento – dice il tecnico juventino – “i numeri dicono che la Juve ammazza il campionato, ma la Juve non ammazza niente. E il campionato non va ammazzato, va vinto, servono numeri e per arrivare ai punti che serviranno devi fare 30 vittorie. Tutti tifano contro la Juve perché il Napoli è in turno favorevole e potrebbe avvicinarsi è normale perché si aspettano che possa riaprirsi il campionato, che ci sia più battaglia. Ma la battaglia ci sarà ugualmente perché la strada è ancora lunga. Tra domani e mercoledì per noi è molto più importante mercoledì. Perché mercoledì con lo Young Boys ci giochiamo molto il primo posto nel girone di Champions, domani ci giochiamo solo una partita”.

Tutto è ancora aperto in campionato, sottolinea Allegri:
“Abbiamo ancora scontri diretti, due con l’Inter e poi il ritorno con il Napoli, quindi sono 9 punti che ballano e la classifica si potrebbe accorciare, così come si potrebbe allungare ovviamente. Mancano tante partite, abbiamo l’Inter, poi il Torino e in questi giorni che ci portano fino al 29 dicembre bisogna fare tanto e per fare tanto bisogna fare un passo alla volta, non pensare a quello che sarà”

Leggi anche

16/01/2019

Ronaldo regala il Trofeo alla Juventus – I Bianconeri alzano la Supercoppa

Cristiano Ronaldo: non poteva che essere il numero 7 l’uomo decisivo per la conquista del primo […]

leggi tutto...

16/01/2019

Lo Smartphone e i danni alla salute – Tar: “Necessario informare sui rischi”. “Una sentenza rivoluzionaria”

La sentenza del Tar del Lazio è stata definita ‘rivoluzionaria’ dai legali dell’Associazione per la Prevenzione […]

leggi tutto...

16/01/2019

Attendono la droga ai Giardini Madre Teresa, il regno dei pusher – Un arresto

Nuovo arresto in un territorio simbolo della Circoscrizione 7: i Giardini Madre Teresa di Calcutta, da […]

leggi tutto...