Appendino “Sì alla Metro 2, No alla Tav. Non è priorità per il Paese”

02/11/2018

CONDIVIDI

"In questo momento è importante accelerare sull'analisi costi benefici del progetto"

Chiara Appendino, sindaca di Torino, è intervenuta sulle ultime manifestazioni davanti a Palazzo Civico, lo scontro fra i favorevoli e contrari alla Tav.
Per Appendino ciò che piu’ conta in questo momento è procedere all’analisi costi benefici del progetto, che non è comunque considerato dalla sindaca una priorità per il Paese.

Molto piu’ importante, a suo avviso, impegnarsi sul fronte del trasporto pubblico locale e realizzare un’infrastruttura fondamentale per la città come la Metro 2.

Un sindaco non entra nel merito di manifestazioni che vengono organizzate in assenso o dissenso ed è legittimo che qualcuno manifesti una propria preoccupazione o battaglia politica, ma dal mio punto di vista ritengo che l’alta velocità Torino-Lione non sia una priorità per il Paese“- ha dichiarato questa mattina, a margine della commemorazione dei Defunti, la sindaca di Torino.
In questo momento è importante accelerare sull’analisi costi benefici per discutere, coinvolgendo anche il territorio, sulla base di dati oggettivi“. Priorità per Appendino sono gli investimenti per il trasporto pubblico locale.
Le priorità per un sindaco sono gli investimenti nel trasporto pubblico locale – ha aggiunto, ripresa dall’Ansa “Ritengo importante che il governo si impegni per sviluppare progetti per il Tpl come la Metro 2“.

Leggi anche

22/04/2019

Roghi boschivi, una buona notizia – Le cappelle di Belmonte, patrimonio dell’Umanità, non hanno subito danni

Una buona notizia, che arriva ad un mese circa di distanza dal devastante rogo che aveva […]

leggi tutto...

22/04/2019

Pasqua tragica nel Torinese – Due morti nello scontro fra auto e moto

E’ di due morti il tragico bilancio dell’incidente avvenuto nel giorno dii Pasqua nel Torinese, in […]

leggi tutto...

22/04/2019

Urla ‘Allah Akbar’, poi si scaglia contro la Polizia a Torino – Africano aveva 2 provvedimenti di espulsione

Ha gridato ‘Allah Akbar’, poi si è scagliato contro due agenti con una spranga di ferro. […]

leggi tutto...