Attacco hacker a WhatsApp – Il virus colpisce con una chiamata, anche senza risposta

14/05/2019

CONDIVIDI

"L’attacco ha tutti i tratti distintivi di una società privata"

WhatsApp ha subito in questi giorni un violento attacco hacker: Dopo il report del Financial Times e arrivata la conferma della stessa piattaforma di Zuckerberg: non si tratta della solita bufala, ma in questo caso l’attacco hacker consentiva di installare spyware su smartphone per accedere ai dati contenuti nei device.

Lunedì WhattsApp avrebbe riparato il difetto, che ha messo a rischio la privacy degli utenti.
Attraverso una falla del sistema gli hacker riuscivano ad installare tramite una chiamata anche senza risposta degli spyware. Questo consentiva di accedere ai dati contenuti negli smartphone di un “numero selezionato” di utenti.
Secondo quanto pubblicato nel report de il Financial Times, la tecnologia utilizzata dagli hacker è stata sviluppata dall’israeliana, NSO Group, una società che produce prodotti per agenzie di intelligence mediorientali e occidentali.

In seguito all’attacco WhatsApp ha invitato i suoi 1,5 miliardi di utenti ad aggiornare le app come ulteriore precauzione.
Il team di sicurezza della popolare piattaforma di messaggistica, hanno spiegato alla Bbc, è stato il primo a identificare il difetto, condividendo le informazioni ottenute con società attive nella sicurezza e il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti all’inizio di questo mese.
Così si legge nella nota:
“L’attacco ha tutti i tratti distintivi di una società privata, secondo quanto riferito, che collabora con i governi per fornire spyware che riprende le funzioni dei sistemi operativi di telefonia mobile”.

Leggi anche

17/07/2019

Il pusher sale al volo sul taxi e tenta la fuga- Inseguito in centro a Torino

In taxi con 20 dosi di sostanza stupefacente: per questo motivo è stato arrestato un giovane […]

leggi tutto...

17/07/2019

Il M5S perde un altro pezzo – La consigliera Pollicino passa al Gruppo Misto

Dopo l’ultimatum lanciato ai suoi da Chiara Appendino in Sala Rossa, in seguito alla decisione di […]

leggi tutto...

17/07/2019

Un robot per combattere il cancro – Intervento ad alta tecnologia perfettamente riuscito a Torino

La nuova sfida dell’Istituto IRCCS di Candiolo (Torino), una struttura all’avanguardia, è puntare su una chirurgia […]

leggi tutto...