Barriera di Milano all’avanguardia – Nasce il supermercato più sostenibile al mondo

04/04/2019

CONDIVIDI

2 mila e 700 metri quadri dedicati al verde

Un edificio costruito con zero consumo di suolo, dotato di pannelli fotovoltaici e luci led a basso consumo. E ancora: postazioni elettriche per la mobilità del futuro e soprattutto 2 mila e 700 metri quadri dedicati al verde con la presenza di orti sul tetto.

E’ la Lidl più sostenibile al mondo, che inaugura in Barriera di Milano, all’angolo fra via Bologna e via Pacini. Un nuovo supermercato che prende il posto di un edificio specializzato in allestimenti fieristici. Un vero e proprio polo di innovazione eco-sostenibile che apre oggi e punta ad essere una risorsa per il quartiere. Su una superficie totale di 4.500 metri quadrati, oltre 2 mila e 700 infatti saranno dedicati al verde.

“Solo in Barriera di Milano siamo riusciti a portare gli orti sul tetto” – ha dichiarato durante l’inaugurazione Maurizio Cellini, direttore regionale di Lidl Italia, Maurizio Cellini . La superficie di 4.500 metri quadrati sarà composta infatti di oltre 2 mila e 700 dedicati al verde. L’innovativa apertura ambisce a essere un polo di innovazione dove il centro commerciale, visto di solito come un’opera in contrasto con l’ambiente, diventa una risorsa eco-sostenibile.

Presente anche il vicesindaco Montanari, che ha espresso soddisfazione per la nuova struttura: “Sono spesso accusato di autorizzare l’apertura di troppi supermercati – ha dichiarato – “Ma non tutti sono sullo stesso piano, e quello che inaugura è al centro di un quartiere, potrà avere un ruolo sociale e ambientale importante per questo territorio”.

Il verde sarà gestito da Re-Te Ong, che ha già avviato da tempo una collaborazione con la Circoscrizione 6 finalizzata alla cura degli orti ai giardini di via Petrella.
Gli appezzamenti verranno assegnati anche in questo caso in base alle esigenze delle famiglie del territorio. Prevista anche la collaborazione con il Banco Alimentare per il recupero delle eccedenze di cibo.
Così ha dichiarato Carlotta Salerno, presidente di Cirocscirizione 6:

“Il progetto ha riqualificato un’area di oltre 4.500 mq. Uno dei dati più importanti è quello relativo al cibo che è stato donato, anche grazie al supporto del banco alimentare: 65mila pasti nei soli primi tre mesi di progetto. Non è solo un supermercato, ma un progetto unico nel suo genere!”

Leggi anche

17/10/2019

La Finanza ‘irrompe’ al Liceo Gioberti – Identificati i professori

“Un fatto di gravità inaudita” è quanto segnala il sindacato Cub scuola, descrivendo il blitz avvenuto […]

leggi tutto...

17/10/2019

Carne avariata e impastatrice sporchissima in ristorante etnico di Porta Palazzo – Denunciato il titolare

Questa mattina, giovedì 17 ottobre, Agenti della Polizia Municipale del Comando di Porta Palazzo, , hanno […]

leggi tutto...

17/10/2019

Minaccia di uccidersi dentro il Mc Donald’s di Porta Nuova – Lo salva la Polizia

La Polizia Ferroviaria di Torino Porta Nuova ha salvato un uomo italiano di 39 anni con […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy