Castello del Valentino – Scoperta grande opera nascosta di Amedeo Castellamonte

08/02/2018

CONDIVIDI

Era stata coperta da un finto muro risalente al 1904

Un’importante opera di Amedeo Castellamonte, di cui si ignorava l’esistenza, è stata riportata alla luce e restaurata al Castello del Valentino: si tratta di una cappella seicentesca, costruita tra il 1644 e il 1645 e murata all’inizio del secolo scorso.

Conclusi i lavori al piano terreno del padiglione nord ovest del Castello, la cappella restaurata è stata presentata al rettore del Politecnico di Torino Marco Gilli.

La cappella – ha spiegato la professoressa Costanza Roggero Bardelli, coordinatrice dei restauri insieme alla direzione scientifica della Soprintendenza – “è formata da un ambiente con sacrestia, decorata con stucchi di fine ‘600 e il suo ingresso era stato coperto da un finto muro risalente al 1904

Leggi anche

07/12/2018

Orge per curare le donne – In carcere l’anziano ‘santone’ di Torino

E’stato condannato dalla quarta sezione penale del tribunale di Torino a dieci anni e undici mesi […]

leggi tutto...

07/12/2018

Addio Gigi Radice, fra gli allenatori più importanti della storia del Torino

E’scomparso all’età di 83 anni dopo una lunga malattia Gigi Radice, uno degli allenatori più importanti […]

leggi tutto...

07/12/2018

M5S su corteo No Tav: “Domani scenderemo in piazza con 50.000 amici”

“La nostra partecipazione è un gesto di trasparenza e onestà verso la cittadinanza, con cui sottolineiamo […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy