Castello del Valentino – Scoperta grande opera nascosta di Amedeo Castellamonte

08/02/2018

CONDIVIDI

Era stata coperta da un finto muro risalente al 1904

Un’importante opera di Amedeo Castellamonte, di cui si ignorava l’esistenza, è stata riportata alla luce e restaurata al Castello del Valentino: si tratta di una cappella seicentesca, costruita tra il 1644 e il 1645 e murata all’inizio del secolo scorso.

Conclusi i lavori al piano terreno del padiglione nord ovest del Castello, la cappella restaurata è stata presentata al rettore del Politecnico di Torino Marco Gilli.

La cappella – ha spiegato la professoressa Costanza Roggero Bardelli, coordinatrice dei restauri insieme alla direzione scientifica della Soprintendenza – “è formata da un ambiente con sacrestia, decorata con stucchi di fine ‘600 e il suo ingresso era stato coperto da un finto muro risalente al 1904

Leggi anche

18/06/2019

Metro- In settimana sciopero di 24 ore

Sciopero aziendale di 24 ore della metropolitana, proclamato dalla Rsu Movimento Metropolitana, su tematiche aziendali. Nel […]

leggi tutto...

18/06/2019

Contro il disastro ‘acustico’ della Movida – Ecco il piano del Comune di Torino nei quartieri

Ridurre il rumore in città attraverso un’azione di medio e lungo termine al fine di limitare […]

leggi tutto...

18/06/2019

Tassista abusivo inseguito per le vie di Barriera – Aveva anche un kg di marijuana a bordo

3 arresti e 1400 grammi di marijuana sequestrata. Questo il bilancio di un’attività di controllo del […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy