Castello del Valentino – Scoperta grande opera nascosta di Amedeo Castellamonte

08/02/2018

CONDIVIDI

Era stata coperta da un finto muro risalente al 1904

Un’importante opera di Amedeo Castellamonte, di cui si ignorava l’esistenza, è stata riportata alla luce e restaurata al Castello del Valentino: si tratta di una cappella seicentesca, costruita tra il 1644 e il 1645 e murata all’inizio del secolo scorso.

Conclusi i lavori al piano terreno del padiglione nord ovest del Castello, la cappella restaurata è stata presentata al rettore del Politecnico di Torino Marco Gilli.

La cappella – ha spiegato la professoressa Costanza Roggero Bardelli, coordinatrice dei restauri insieme alla direzione scientifica della Soprintendenza – “è formata da un ambiente con sacrestia, decorata con stucchi di fine ‘600 e il suo ingresso era stato coperto da un finto muro risalente al 1904

Leggi anche

Lo Skyline del futuro a Torino? Nel 2030 12 nuovi grattacieli – Il progetto avveniristico

Un maxi e avveniristico intervento di trasformazione urbana potrebbe ridisegnare lo skyline di Torino nei prossimi […]

leggi tutto...

Torna a Torino Io Lavoro – Oltre 5000 offerte di lavoro, dal turismo all’elettronica e molto altro

Torna a Lingotto Fiere l’evento IoLavoro, organizzato da Agenzia Piemonte Lavoro, in collaborazione on l’assessorato al […]

leggi tutto...

“Ztl prolungata? Avrà ricadute gravissime su commercianti e artigiani” – L’attacco di Magliano all’Amministrazione

Il capogruppo dei Moderati Silvio Magliano si schiera  dalla parte della protesta di commercianti e residenti […]

leggi tutto...