Controlli straordinari della Polizia nelle stazioni – Al via la “Christmas clean stations”

23/12/2018

CONDIVIDI

Attività ottimizzate grazie all’utilizzo degli smartphone di ultima generazione in dotazione alle pattuglie

L’operazione ad alto impatto è stata disposta dal Capo della Polizia, il Direttore Generale della Pubblica Sicurezza, Prefetto Franco Gabrielli, per aumentare ulteriormente i livelli di sicurezza rispetto agli scali ferroviari anche alla luce del maggior afflusso di viaggiatori legato alle ormai imminenti festività natalizie.

Le attività sono state ottimizzate grazie all’utilizzo degli smartphone di ultima generazione in dotazione alle pattuglie per il controllo in tempo reale dei documenti elettronici, permettendo così di velocizzare ed aumentare i controlli, ed estese ai depositi bagagli e a quello al seguito anche con il ricorso a metal detector.

Complessivamente, nel territorio delle 2 regioni ricadenti nella giurisdizione del Compartimento Polfer Piemonte e Valle d’Aosta, la Polizia di Stato ha impegnato 147 operatori, 68 pattuglie in stazione e a bordo treno; 618 sono state le persone controllate di cui 106 a bordo treno, con 1 persona arrestata e 2 indagati a piede libero. Nel corso dell’operazione, inoltre, sono state elevate 6 sanzioni amministrative per violazioni al Regolamento di Polizia Ferroviaria e al Codice della Strada mentre i bagagli controllati sono stati una cinquantina

Nella stazione di Torino Porta Nuova le verifiche hanno visto l’impiego congiunto di operatori della Polizia Ferroviaria e della locale Questura con servizi dispiegati sia all’interno che all’esterno dello scalo, anche mediante il concorso di contingenti del Reparto Mobile, di equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine e di unità cinofile; i controlli hanno consentito l’identificazione di 211 persone e di vigilare il flusso di partenze ed arrivi da e per il capoluogo di regione, particolarmente intenso per l’approssimarsi delle festività.

Controllati anche sotto l’aspetto amministrativo alcuni esercizi pubblici di stazione per la verifica di eventuali inadempienze.

Nelle maglie delle verifiche, sempre nello scalo di Porta Nuova, sono capitati due italiani, rispettivamente una ragazza di 23 anni, residente in Liguria ed un giovane di 30 anni, abitante in provincia di Torino, sanzionati in via amministrativa ai sensi dell’art.75 D.P.R. 309/1990, poiché trovati in possesso di una modica quantità di hashish.

In provincia di Torino, precisamente nella stazione di Carmagnola, i controlli effettuati dagli Agenti del Nucleo Scorte Compartimentale, appositamente inviati, hanno interessato l’interno scalo e sue adiacenze con verifiche alle persone presenti ed ai titoli che ne giustificassero la presenza nello scalo.

A Bussoleno una cittadina del Marocco di 29 anni è stata denunciata per false attestazioni a Pubblico Ufficiale, nel corso dei controlli effettuati in stazione dagli Agenti del competente Ufficio Polfer.

In provincia di Cuneo, precisamente a Bra, gli agenti di quel Posto Polfer, durante un servizio di scorta a bordo treno sulla tratta Alba-Bra, hanno rintracciato ed arrestato un cittadino albanese di 28 anni, risultato avere un divieto di reingresso sul territorio nazionale, valido sino al 2027.

Importante anche il contributo fornito dagli operatori di Specialità della Sottosezione di Domodossola con l’identificazione di oltre un centinaio di persone e verifiche a 20 convogli sia passeggeri che merci, particolare diretti in Svizzera.

Un’ attenzione particolare è stata rivolta anche ai treni ed alle stazioni dislocate lungo la via Olimpica, con un monitoraggio dei treni da e per la Francia e degli scali di transito.

I servizi della Specialità proseguiranno per tutto il periodo delle festività a garanzia della sicurezza di quanti decideranno di utilizzare il mezzo ferroviario per raggiungere le località dove trascorrere le ricorrenze del Natale e del Capodanno

Leggi anche

22/01/2019

Rinasce piazza Arbarello – Il progetto la renderà una nuova risorsa per la città

E’ stato approvato oggi dalla giunta comunale il progetto definitivo in linea tecnica per la riqualificazione […]

leggi tutto...

22/01/2019

Parcheggiatori abusivi al San Giovanni Bosco, il fenomeno dilaga – “Appendino applicherà il Decreto contro di loro?”

Parcheggiatori abusivi, una presenza radicata nei pressi dell’ospedale San Giovanni Bosco, il più importante alla periferia […]

leggi tutto...

22/01/2019

Violenza sulle donne in Piemonte – Un numero sempre maggiore chiede aiuto

“In Piemonte ci sono in media due richieste alla settimana al Fondo per il sostegno alle […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy