Dopo 7 anni

Dopo 7 anni ha un’identità lo scheletro trovato nei boschi

Torino

/

17/01/2020

CONDIVIDI

Risultato ottenuto grazie agli sviluppi scientifici dei metodi di indagine

Dopo 7 anni le ossa umane che erano state ritrovate nel Torinese, hanno un’identità: sono i resti di un uomo scomparso.

Dopo 7 anni

E’ stata data un’identità ai resti scheletrici ritrovati da un cacciatore ormai sette anni fa, nel gennaio del 2013 in provincia di Torino, a Cavagnolo per la precisione. Si tratta del corpo di Valter Rainero che undici anni prima (nel 2002) fuggì da una struttura nella quale era ricoverato. All’epoca della scomparsa l’uomo aveva 37 anni.

Scoperta della scienza

I resti scheletrici sono stati identificati solo oggi grazie alle analisi dell’Unità Analisi del crimine violento della polizia scientifica di Torino, specializzata nell’identificazione dei cadaveri sconosciuti attraverso kit di nuova generazione. Gli investigatori hanno tracciato da un campione osseo un profilo cromosomico completo, comparato con quello del fratello dell’uomo.

Leggi anche

16/02/2020

Torinese di 20 anni muore di anoressia – L’accusa dei genitori “Lo Stato ci ha abbandonato”

La denuncia dei genitori di Lorenzo Seminatore è durissima: “Non ci sono in Italia strutture pubbliche […]

leggi tutto...

16/02/2020

Al via una raffica di cantieri in città – E da domani passerella olimpica dimezzata

Il Comune di Torino informa che in questi giorni diverse strade, passerelle, viadotti e sottopassi cittadini […]

leggi tutto...

16/02/2020

Sbanda con l’auto e si schianta contro il guard rail – Muore una donna di 46 anni

Ancora un tragico incidente lungo le strade del Torinese: alle 3 di questa notte, domenica 16 […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy