Emergenza cinghiali in Piemonte -”Aumento eccessivo e dannoso degli ungulati”

07/11/2019

CONDIVIDI

Notevole aumento di selvatici che danneggiano attività agricole e allevamenti

Mobilitazione di allevatori, agricoltori e pastori che oggi, 7 novembre,  saranno in piazza a Montecitorio, con le Associazioni agricole, per presentare ai Parlamentari il grave problema dell’aumento eccessivo e molto dannoso degli ungulati.

Anche Uncem, si unisce alla protesta. I cinghiali oggi sono troppi e “conquistano” pezzi di territorio abbandonati, non più antropizzati, invasi dal bosco.

L’abbandono delle aree montane, la desertificazione ha comportato anche questo aumento di selvatici che danneggiano attività agricole e allevamenti. Causano incidenti e gravissimi danni per i quali non vi sono molto spesso indennizzi. “Chiediamo con Cia, Coldiretti, Confagricoltura, Fedagri al Governo e al Parzlamento, oltre che alle Regioni – afferma Marco Bussone, Presidente Uncem – di intervenire per il riequilibrio delle presenze faunistiche sul territorio, consentendo azioni straordinarie di prelievo. Perché quello dei cinghiali è un problema sociale ed economico. Occorre sancire un patto nuovo tra mondo agricolo, mondo venatorio, associazioni ecologiste, Enti locali. Uncem dà la massima disponibilità per affrontare e risolvere il problema che danneggia decine di migliaia di agricoltori e allevatori italiani in particolare nelle zone alpine e appenniniche del Paese”.

Leggi anche

12/11/2019

Torino capitale internazionale del cinema – Tutto è pronto per ‘Cinema per un anno’, anteprime ed eventi sotto la Mole

Torino si appresta a vivere un anno nel ruolo di capitale internazionale della Settima arte. Un […]

leggi tutto...

12/11/2019

L’inverno è alle porte – La prima neve arriva in città

L’inverno sta arrivando e con la stagione del freddo anche la prima neve si appresta a […]

leggi tutto...

12/11/2019

Nuovi boschi in città, potature e 10.000 alberi in piu’ – Maxi intervento ‘verde’ a Torino

Le settimane in corso sono dense di attività, per i tecnici del Servizio Verde Pubblico della […]

leggi tutto...