Fassino dà l’addio alla Sala Rossa “Appendino potrà sempre contare su di me”

30/09/2019

CONDIVIDI

Fassino ha ricevuto il ringraziamento dalla sindaca Appendino

Giornata di addii importanti in Sala Rossa a Torino. Piero Fassino, ex sindaco della città, ha lasciato il Consiglio comunale: “Qui ho trascorso vent’anni, il mio impegno non verrà mai meno” – sono le parole di commiato di un Fassino, visibilmente emozionato.
L’ex primo cittadino si è dimesso da consigliere comunale, con questa motivazione: “Qui serve una presenza costante e adeguata e i nuovi scenari di governo non me lo consentono perché mi si richiede un ulteriore e maggiore impegno in Parlamento. Ho trascorso vent’anni in Sala Rossa in periodi diversi e questo è un momento carico di emozioni per me”.
Al termine del discorso il consiglio gli ha tributato un lungo applauso.
“È questa una decisione – ha proseguito Fassino – “che avevo in animo fin dalla elezione in parlamento, ma  che non avevo ancora realizzato per rispetto degli elettori torinesi”.

Poi la promessa: “Non verrà mai meno il mio impegno per Torino nelle scelte che farò in Parlamento”.
Fassino verrà sostituito da Lorenza Patriarca, preside della scuola Tommaseo, e prima fra i non eletti nelle liste Pd:
“Lascerò inoltre anche gli incarichi ricoperti nel congresso dei poteri locali in Europa” ha concluso l’ex sindaco che poi ha riservato uno spazio per uno scambio affettuoso di auguri con la sindaca Appendino: “Consapevole della fatica di chi ha il peso sulle spalle di guidare la città dico che potrà sempre contare sulla mia disponibilità” ha detto a Chiara Appendino, che lo ha ringraziato: “Grazie Fassino, visto il legame con questa città immagino che per lei sia stata una scelta sofferta. Ci sono stati scontri, anche forti, ma c’è sempre stato rispetto reciproco. Sono sicura che continuerà a lavorare per sostenere il nostro territorio e la ringrazio a nome di tutta la città”.

Leggi anche

19/10/2019

Sgozza la compagna a Torino davanti ai passanti – Aveva già ucciso una fidanzata 11 anni fa

Una storia agghiacciante nel quartiere Barriera di Milano. Un tunisino di 36 anni Safi Mohamed , […]

leggi tutto...

19/10/2019

E’ morto il bimbo di 3 anni colpito da un vaso – Si è spento al Regina Margherita

Si è spento all’ospedale Regina Margherita di Torino il bambino di appena tre anni rimasto schiacciato […]

leggi tutto...

19/10/2019

Successo per la cena solidale in favore del Gruppo Abele di Don Ciotti, nella magica cornice della Certosa 1515

Grande successo per la cena solidale alla Certosa 1515 di Avigliana. Lungo la strada che porta […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy