Furti seriali a Superga

Furti seriali a Superga, arrestati due sinti

Torino

/

05/01/2020

CONDIVIDI

La coppia di ladri in fuga ha tentato anche di investire un carabiniere: ferito, ne avrà per 7 giorni

Furti seriali a Superga nella fuga i due malviventi investono anche un carabiniere.

Furti seriali a Superga, di mira i turisti

Furti seriali a turisti e fedeli davanti alla Basilica di Superga,: quesi gli obiettivi delle due persone arrestate ieri dai carabinieri. Nell’inseguimento ai due ladri, però, c’è stato anche il tentativo di investire un militare che ha riportato ferite guaribili in una settimana.

Diverse segnalazioni

Erano state diverse le denunce di furti su auto nel piazzale antistante alla Basilica di Superga e pertanto sulla zona si era dedicata una certa attenzione da parte delle forze dell’ordine per stroncare il fenomeno. E sono stati i carabinieri della Compagnia San Carlo che ieri hanno arrestato a San Mauro Torinese, in via Rivadora 2, dopo un lungo inseguimento, due sinti, entrambi con precedenti specifici, per furto aggravato, resistenza in concorso, tentato omicidio e lesioni personali.

Azione concertata

Per arrestare i ladri sono stati organizzati diversi servizi in zona e ieri, sabato 4,  i carabinieri hanno sorpreso la coppia dopo aver rubato su una macchina parcheggiata nel piazzale antistante alla Basilica. Il complice, alla guida di una Fiat Multipla, ha tentato di investire un carabiniere, senza successo ma procurandogli comunque una lesione giudicata guaribile in 7 giorni. Il militare aveva posizionato l’autovettura di servizio sul percorso dei due fuggitivi in modo da ostacolarne la fuga. Ma nulla: la coppia di ladri ha proseguito la sua folle corsa.

L’inseguimento

È iniziato, quindi, un inseguimento che è terminato, dopo circa 9 chilometri, a San Mauro Torinese, quando la Fiat Multipla si è scontrata con altre auto i cui conducenti non hanno riportato ferite a seguito dell’incidente. Durante la perquisizione i carabinieri hanno sequestrato 2000 euro in contanti, un martelletto sfonda vetro e due telefoni cellulari, tutto sottoposto a sequestro.
Si tratta di una donna e un uomo, di 38 e 42 anni, residenti a Torino in via Lega 50. La coppia è sospetta di aver messo a segno decine di furti.

Leggi anche

18/01/2020

“Il Monviso è a rischio crollo” – Paura per il drammatico annuncio

Il sopralluogo effettuato dai geologi dell’Arpa ha portato al drammatico annuncio. Le preoccupazioni sono aumentate dopo […]

leggi tutto...

18/01/2020

Troppe aggressioni negli ospedali di Torino – Arriva la vigilanza armata

Vigilantes armati, posizionati negli ospedali torinesi dal primo febbraio per scongiurare nuovi episodi di violenza. E’ […]

leggi tutto...

18/01/2020

Trapianto di organi – Torino è la città dei record

Trapianto di organi: è record italiano per il nostro territorio. Il Piemonte è la regione leader […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy