G7, “Vogliamo Venaria flambé” – La scritta comparsa al Circolo Pd di via Di Nanni

San Paolo

/

28/09/2017

CONDIVIDI

"Vogliamo Venaria flambé", scritta non rivendicata comparsa in via Di Nanni

“Prima Reggia, ora privé. Vogliamo una Venaria flambè questa la scritta comparsa oggi sui muri del circolo Carpanini di via di Nanni e che inneggia ad una Venaria in fiamme in occasione del G7.

Una scritta che appare decisamente ingenua e che ha subito innescato reazioni politiche a partire dal Capogruppo in Consiglio Comunale Chiara Giacosa che lo definisce “Un atto esecrabile, un po’ sciocco e che soprattutto lascia il tempo che trova”.

L’azione non è stata rivendicata. Ma una cosa è sicura, se il movimento anti G7 vuole portare avanti riflessioni critiche e strutturate sugli attuali equilibri economici e i problemi del mondo del lavoro non è certo danneggiando i muri dei quartieri o ancor peggio invocando le fiamme su Venaria che si otterranno risultati.

Un gesto ingiustificabile, indecoroso e incivile – ha commentato il consigliere comunale Pd Enzo Lavolta – chiediamo che la sindaca prenda le distanze da chi, imbrattando le nostre sedi, pensa di intimidire i cittadini di questo territorio”.

Sarebbe opportuna anche una presa di distanza del movimento Reset G7.

Franco Quaini 

 

Leggi anche

17/07/2019

Il pusher sale al volo sul taxi e tenta la fuga- Inseguito in centro a Torino

In taxi con 20 dosi di sostanza stupefacente: per questo motivo è stato arrestato un giovane […]

leggi tutto...

17/07/2019

Il M5S perde un altro pezzo – La consigliera Pollicino passa al Gruppo Misto

Dopo l’ultimatum lanciato ai suoi da Chiara Appendino in Sala Rossa, in seguito alla decisione di […]

leggi tutto...

17/07/2019

Un robot per combattere il cancro – Intervento ad alta tecnologia perfettamente riuscito a Torino

La nuova sfida dell’Istituto IRCCS di Candiolo (Torino), una struttura all’avanguardia, è puntare su una chirurgia […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy