Geometra ucciso a colpi di arma da fuoco dal Novantenne – La raccolta fondi per la famiglia continua

14/11/2018

CONDIVIDI

L'uomo ha lasciato la moglie e tre bambini di sette, cinque, e un anno

Il tragico episodio è avvenuto la mattina di venerdì 9 novembre 2018, quando Marco Massano, geometra di Rivoli, si è recato a fare la perizia di un immobile su incarico del tribunale di Asti.
Quel giorno Marco ha trovato la morte, ucciso a colpi di arma da fuoco dal proprietario dell’edificio, un uomo di 91 anni,che temeva il possibile pignoramento della casa.

“Marco aveva quarantaquattro anni. Lascia la moglie, Sara Tonon, e tre bambini di sette, cinque, e un anno, spiega Mauro Properzi, amico dell’uomo che ha avviato una raccolta fondi per la famiglia sul sito gofundme.com. Una raccolta di successo, che ha già superato i 13.000 euro dopo solo un giorno.

“Marco aveva la rara capacità di far sembrare qualsiasi problema gestibile con il suo grande sorriso, le sue battute spiritose e un generale approccio positivo alla vita – scrive il suo amico – “Ai suoi figli mancheranno la sua personalità giocherellona e le sue storie della buona notte. La sua dedizione e il suo altruismo mancheranno alla chiesa nella quale ha servito. Marco è un convertito della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni. Al momento della sua scomparsa stava servendo come insegnante dell’istituto di religione. Prima di questa chiamata, era stato vescovo di una delle congregazioni torinesi. Sara e Marco si sono sposati nel 2008 e ora Sara si ritrova vedova con tre bambini piccoli da accudire e crescere. In questo momento di grande dolore vogliamo che sentano il nostro affetto con un sostegno monetario per affrontare le molte responsabilità finanziarie che seguiranno. Se sei in grado di contribuire, in qualsiasi importo, o anche semplicemente se lo desideri, ma non sei in grado di farlo, grazie di cuore!
Come amico della famiglia Tonon – conclude – “ho preso questa iniziativa con il loro consenso. I fondi saranno trasferiti sul conto di Sara poco prima di Natale, quindi la campagna rimarrà aperta fino a metà Dicembre”.

Per fare una donazione è possibile cliccare su questa pagina
https://www.gofundme.com/la-famiglia-di-marco-e-sara-massano

Leggi anche

10/12/2019

Una folla da record è attesa in piazza Castello – E’ la serata delle Sardine

Dopo aver affollato numerose piazze in Italia e a quasi un mese di distanza dal primo […]

leggi tutto...

10/12/2019

Il semaforo T-Red continua a fare vittime – Multe a migliaia, 3500 passaggi col rosso in città

Sono solo tre gli incroci pericolosi monitorati al momento in città. Ma tanto è bastato per […]

leggi tutto...

10/12/2019

Scontro fra tram a Torino – Sono 14 i feriti, 2 in codice giallo

Brutto incidente ieri pomeriggio a Torino: due tram si sono scontrati in corso Tassoni in direzione […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy