Gli dà un calmante per sedarlo e il paziente muore -Infermiere indagato per omicidio

06/02/2019

CONDIVIDI

Il farmaco causò la crisi respiratoria che portò al decesso dell'uomo

E’ indagato per omicidio aggravato, dopo le indagini portate a termine dai carabinieri del Nas, un infermiere accusato di avere provocato la crisi respiratoria che ha ucciso il paziente in seguito alla somministrazione di un farmaco.
Il decesso risale al 2015, all’ospedale di Carmagnola, in provincia di Torino: l’operatore sanitario aveva somministrato un calmante ad un paziente per sedarlo e, sostiene l’accusa, per lavorare di meno. Ma il farmaco causò la crisi respiratoria che portò al decesso dell’uomo.

Inoltre, secondo l’accusa, l’infermiere non avrebbe avvisato il personale medico della puntura fatta al paziente, senza prescrizione medica e adeguate condizioni di uso. Avrebbe così anche ostacolato i soccorsi dal momento che nel reparto, e pronto all’uso era presente l’antidoto che avrebbe salvare il paziente. Il procuratore Deodato contesta all’indagato le aggravanti di aver agito per motivi futili e abbietti.

Leggi anche

24/06/2019

Ancora innovazione a Torino – Laboratorio ricostruisce volti in 3D alla Città della Salute

Metodiche di intervento innovative e all’avanguardia  sono sperimentate alla Città della Salute di Torino, all’interno di  […]

leggi tutto...

24/06/2019

Nosiglia annuncia: “Diocesi di Torino pronta ad accogliere i migranti SeaWatch”

Intervento del monsignor Cesare Nosiglia sul caso Seawatch. Al termine della messa odierna, nel giorno della […]

leggi tutto...

23/06/2019

Frana minaccia A5, scoppia la polemica “Inaccettabile il comportamento della società autostradale”

Incontro ieri mattina fra il vicesindaco della Città metropolitana di Torino Marco Marocco e sindaci dei […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy