I Macchiaioli. Arte italiana verso la modernità – L’importante mostra alla Gam di Torino

11/07/2018

CONDIVIDI

"La mostra darà ai visitatori la possibilità di ammirare i capolavori assoluti della pittura macchiaiola"

Oltre 80 opere provenienti da importanti musei italiani ma anche da enti e collezioni private saranno ospitate negli spazi di via Magenta.“I Macchiaioli. Arte Italiana verso la modernità” è l’importante mostra d’autunno della Galleria d’Arte Moderna e racconta l’esperienza iniziale e quella più fortunata della pittura macchiaiola: il periodo che va dalla sperimentazione degli anni Cinquanta dell’Ottocento ai capolavori degli anni Sessanta, fino al 1870. La mostra è organizzata da Fondazione Torino Musei, Gam e 24 Ore Cultura, curata da Cristina Acidini e Virginia Bertone.

Così spiega l’assessora alla Cultura Francesca Leon, presentando l’importante appuntamento torinese:

“I Macchiaioli.Arte italiana verso la modernità” sarà la mostra che verrà allestita alla GAM Torino dal 26 ottobre 2018 al 24 marzo 2019 con oltre 80 opere provenienti dai più importanti musei italiani, enti e collezioni private, in un racconto artistico sulla storia del movimento, dalle origini al 1870, con affascinanti confronti con i loro contemporanei italiani. La coraggiosa sperimentazione della “macchia” ha portato ad un’arte italiana “moderna”, che ebbe proprio a Torino la sua prima affermazione alla Promotrice delle Belle Arti nel maggio del 1861.Negli anni della sua proclamazione a capitale del Regno d’Italia Torino visse una stagione di particolare fermento culturale.È proprio a questo periodo che risale la nascita della collezione civica d’arte moderna – l’attuale GAM – che aveva il compito di documentare l’arte allora contemporanea. La mostra darà ai visitatori la possibilità di ammirare i capolavori assoluti della pittura macchiaiola sottolineando il dialogo che ha unito gli artisti di varie parti d’Italia nella ricerca verso la modernità”.

L’ immagine in copertina è a firma Silvestro Lega: Una veduta in Piagentina 1863

Leggi anche

07/12/2018

Orge per curare le donne – In carcere l’anziano ‘santone’ di Torino

E’stato condannato dalla quarta sezione penale del tribunale di Torino a dieci anni e undici mesi […]

leggi tutto...

07/12/2018

Addio Gigi Radice, fra gli allenatori più importanti della storia del Torino

E’scomparso all’età di 83 anni dopo una lunga malattia Gigi Radice, uno degli allenatori più importanti […]

leggi tutto...

07/12/2018

M5S su corteo No Tav: “Domani scenderemo in piazza con 50.000 amici”

“La nostra partecipazione è un gesto di trasparenza e onestà verso la cittadinanza, con cui sottolineiamo […]

leggi tutto...