“Il Cpr di Torino è una polveriera” – Fiamme e rivolta al Centro per il rimpatrio

CONDIVIDI

Alta tensione al Cpr di corso Brunelleschi a Torino, dove l’incendio del tardo pomeriggio di ieri ha interessato nello stesso momento quattro aree della struttura.

L’incendio appiccato da alcuni stranieri in attesa di espulsione che hanno dato alle fiamme materassi e altro, è stato spento dal pronto intervento dei vigili del fuoco.

Insieme ai pompieri sono arrivate anche le pattuglie delle Forze dell’Ordine. Ora la polizia indaga sull’accaduto, un agente ieri è rimasto intossicato dal fumo e colto da malore.
I posti distrutti dalle fiamme all’interno dei moduli abitativi sarebbero più di trenta. La tensione è alta, ma la rivolta di ieri è solo l’ultimo grave episodio di una lunga serie di situazioni preoccupanti all’interno del Cpr.

“Siamo di fronte ad un’ennesima rivolta, con l’incendio coordinato di più moduli abitativi in quasi tutte le aree – ha commentato all’Ansa il segretario generale provinciale del Siap, Sindacato italiano appartenenti polizia, Pietro Di Lorenzo. “L’ennesimo episodio di questo genere ripropone il tema della carenza di personale dell’Ufficio immigrazione e di quello adibito alla vigilanza della struttura. I danni sono ingenti – conclude – La tipologia degli ospiti rende il Cpr una polveriera, ma certo la carenza di personale non aiuta”.

Leggi anche

21/01/2019

Export Piemonte in crescita – A vino e nocciole il primato indiscusso

Ritornano a crescere dopo la flessione dei rilievi precedenti le esportazioni dei distretti piemontesi. I dati […]

leggi tutto...

21/01/2019

Rumeno ubriaco perseguita l’ex moglie e si presenta con una lama di 8 cm – Arrestato

Gli agenti della Squadra Volante hanno tratto in arresto per atti persecutori un cittadino rumeno di […]

leggi tutto...

21/01/2019

Mathera, l’ascolto dei sassi – A Torino il film sulla città che incanta, Capitale della cultura 2019

Mathera è un film documentario dedicato alla Capitale della Cultura 2019. Voci autorevoli del mondo della […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy