Il dramma del Senatore Airola – Tenta il suicidio, salvato dalla sorella

18/08/2018

CONDIVIDI

Il senatore aveva scritto due lettere ai famigliari e alla Polizia

Dramma nel quartiere Aurora. Il senatore Alberto Airola del Movimento 5 Stelle, per cause ancora da appurare, ha tentato il suicidio questa notte nella sua casa torinese.

Provvidenziale l’arrivo della sorella Gisella che non avendo alcuna risposta ai messaggi e alle ripetute telefonate si è recata nell’appartamento del fratello alla prima periferia nord cittadina, trovando il senatore pentastellato sanguinante nella vasca da bagno.

Airola era sdraiato con accanto un flacone di ansiolitici.

Nell’appartamento sono state trovate inoltre due lettere in cui esplicitava la volontà di uccidersi: la prima indirizzata ai famigliari, la seconda alla polizia.
Il senatore è stato trasportato d’urgenza al vicino ospedale San Giovanni Bosco e non è in pericolo di vita.

Lo scorso anno Airola era stato protagonista di un’altra vicenda di cronaca, aggredito da un gruppo di stranieri vicino a casa sua, con i quali aveva avuto un diverbio a causa dei rumori molesti che gli extracomunitari stavano facendo nella notte.

Leggi anche

26/03/2019

Occupazione ex scuola di Barriera – Sciretti (Lega): “Intervenire subito, 6° circoscrizione non sia ricettacolo di tutti i problemi”

“La sesta circoscrizione non sia ricettacolo di tutti i problemi della Città di Torino”. L’occupazione dell’ex […]

leggi tutto...

26/03/2019

Occupazione Anarchici, le reazioni: “Nuovo Asilo non deve passare la notte o lo Stato perde braccio di ferro con anarchici”

L’occupazione della scuola Salvo D’Acquisto in via Tollegno a Torino accende nuove preoccupazioni sul territorio. Gli […]

leggi tutto...

26/03/2019

“L’Asilo Occupato è tornato” Gli anarchici occupano la scuola ex Salvo D’Acquisto “Pronti a lottare”

Con uno striscione appeso fuori dalla struttura gli anarchici hanno spiegato in una frase le loro […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy