Il Toro saluta Ljajic e Niang – Sfoltito il reparto d’attacco

31/08/2018

CONDIVIDI

Il fantasista serbo e l'attaccante erano scesi drasticamente nelle gerarchie di mister Mazzarri

Liajic e Niang salutano il Torino e si accasano al Besiktas e al Rennes, formazioni i cui campionati non hanno ancora chiuso il mercato estivo.

Era nell’aria lo sfoltimento del reparto offensivo: soprattutto dopo l’arrivo di Simone Zaza, sia il fantasista serbo che l’attaccante franco-senegalese erano scesi drasticamente nelle gerarchie di mister Mazzarri.

Ma mentre per Niang la cessione era cosa certa e tentata più volte, per quanto riguarda Adem Ljajic, specialmente dopo la buona prova di San Siro contro l’Inter,e i dubbi esplicitati ripetutamente da Urbano Cairo sul suo eventuale addio (“adoro il giocatore serbo” – aveva dichiarato solo pochi giorni fa il presidente granata, negando il suo passaggio al Besiktas), la cessione sembrava una realtà più difficile da concretizzarsi. Ma oggi, 31 agosto, il Torino ha ceduto entrambi i giocatori:

Ljajic passa così ai turchi del Besiktas, in prestito con obbligo di riscatto condizionato. Chiude la sua avventura granata con 61 partite di campionato e 16 gol.
Niang è stato ceduto al club francese del Rennes, con la formula del prestito con diritto di riscatto.

La società francese dovrà versare al Torino 15 milioni, stessa cifra pagata da Cairo per acquistare l’attaccante dal Milan solo un anno fa.

Leggi anche

16/11/2018

Ritorna il caso disperato di via Aosta – Alessi “Situazione igienica inaccettabile, il Comune sta a guardare?”

Dopo alcuni giorni è ritornato il senza tetto che vive in condizioni di igiene alquanto precarie […]

leggi tutto...

16/11/2018

Il ritorno del Lupo nelle vallate del Torinese – “Ucciderlo è un reato”

Il ritorno del lupo è un fenomeno naturale. Ucciderlo è un reato punito dalla legge. La […]

leggi tutto...

16/11/2018

Arrestato barista – Nacondeva droga sotto il registratore di cassa

E’ stato arrestato per spaccio un 48enne italiano residente a Cuorgnè. I carabinieri locali hanno controllato […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy