Intervento da ‘primato’ all’ Officina Ortopedica Maria Adelaide – Atleta paralimpico sperimenta il ginocchio ibrido

18/03/2019

CONDIVIDI

Il suo nome è '3E80' ed è il primo ginocchio ibrido

Il suo nome è ‘3E80’ ed è il primo ginocchio ibrido, realizzato grazie all’unione di un’articolazione protesica meccanica con quella di un’ unità idraulica ed elettronica. Sarà Alessandro Ossola, atleta paralimpico di 31 anni,a testarlo per la prima volta in Italia, dopo l’applicazione avvenuta all’Officina Ortopedica Maria Adelaide di Torino.
A Ossola fu amputata la gamba sinistra a causa di un incidente stradale in cui perse la vita la moglie. E’ atleta paralimpico dal 2017: “Ora sono più comodo e sicuro” – ha commentato l’atleta.

Il nuovo ginocchio ibrido è in grado di eseguire un set up automatico nei primi 20 passi. Si adatta inoltre ai cambi di velocità e di direzione ed è anche resistente all’acqua.
Grazie ad un microprocessore il ginocchio permetterà ad Ossola movimenti molto simili a quelli naturali. Spiegano dall’Officina Ortopedica Maria Adelaide “E’ ideale per lo sport e la sua batteria, al litio”. Così ha commentato all’Ansa Roberto Ariagno, dell’Officina Ortopedica:
“Siamo contenti che Alessandro sia il primo in Italia ad avere questa protesi. Il ragazzo ha fatto dello sport una ragione di vita”.

Leggi anche

22/04/2019

Roghi boschivi, una buona notizia – Le cappelle di Belmonte, patrimonio dell’Umanità, non hanno subito danni

Una buona notizia, che arriva ad un mese circa di distanza dal devastante rogo che aveva […]

leggi tutto...

22/04/2019

Pasqua tragica nel Torinese – Due morti nello scontro fra auto e moto

E’ di due morti il tragico bilancio dell’incidente avvenuto nel giorno dii Pasqua nel Torinese, in […]

leggi tutto...

22/04/2019

Urla ‘Allah Akbar’, poi si scaglia contro la Polizia a Torino – Africano aveva 2 provvedimenti di espulsione

Ha gridato ‘Allah Akbar’, poi si è scagliato contro due agenti con una spranga di ferro. […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy