Invia foto intime in chat a sconosciuto e viene ricattata – Polizia incastra l’estorsore

26/10/2018

CONDIVIDI

Circa un anno fa, attraverso facebook, la donna aveva conosciuto l'uomo

Una donna si è rivolta in questi giorni agli agenti del Commissariato Barriera Nizza denunciando di essere vittima di estorsione da parte di un uomo conosciuto su Facebook.

La storia.
Circa un anno fa, attraverso il social network, la donna aveva conosciuto un uomo. Successivamente, i due si erano incontrati, in una sola circostanza, per un aperitivo.
Quindi, nelle scorse settimane, la donna è stata contattata, sempre tramite Facebook, da un soggetto con il quale ha iniziato una corrispondenza utilizzando il social network con l’invio reciproco di foto intime.
Pochi giorni fa, minacciando di divulgare il materiale in suo possesso se la donna non avesse acconsentito, il suo interlocutore ha cominciato a ricattarla chiedendole altre foto e un rapporto sessuale. Il fatto che l’uomo conoscesse alcuni particolari della vita privata della donna l’ha portata a sospettare che l’ interlocutore, in realtà, fosse la persona incontrata fugacemente l’anno prima.
Quindi la donna ha deciso di sporgere denuncia in commissariato.

Nel frattempo l’uomo ha continuato ad insistere nella sua richiesta e, in cambio della cancellazione delle foto ha proposto un incontro.
La donna a quel punto si è accordata con con gli agenti e ha acconsentito a fissare un appuntamento con il misterioso interlocutore.

Il giorno fissato, l’uomo è andato a casa della vittima che lo attendeva nella camera da letto.
Al suo rifiuto di avere un rapporto sessuale, di fronte all’insistenza del soggetto, sono intervenuti gli agenti del Commissariato che si erano nascosti nell’alloggio.
Nel corso della perquisizione, gli agenti hanno trovato nel telefono dell’uomo, 49 anni e italiano, numerose foto della donna ricattata. Il 49enne è stato arrestato per tentata violenza sessuale.

Leggi anche

20/01/2019

Il suo cuore smette di battere- Salvato in emergenza al Pronto Soccorso del Mauriziano

E’ stato salvato dai medici direttamente in una saletta del pronto soccorso dell’ospedale Mauriziano, a Torino, […]

leggi tutto...

20/01/2019

Omicidio all’Ex Moi – “Troveremo l’assassino, nessun crimine fermerà lo sgombero”

L’assassinio di Andrew Yamine, nigeriano di 33 anni colpito all’interno delle palazzine ex Moi con un […]

leggi tutto...

20/01/2019

Carabiniere investito da un pusher in bicicletta – Inseguito e arrestato

In sella alla propria bicicletta si spostava agevolmente e incontrava i clienti per spacciare droga. Un […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy