La Regione Piemonte respinge il divieto di burqua in edifici pubblici

31/01/2019

CONDIVIDI

Il testo voleva vietare l’occultazione del volto anche mediante le velazioni integrali come il burqua e il niqa

Una decisione che farà discutere. Con il voto contrario della maggioranza e quello favorevole del centrodestra e del gruppo Moderati (il gruppo M5s non ha dato la presenza in Aula), l’Assemblea della Regione Piemonte ha respinto l’ordine del giorno 1111 “Garantire il divieto di velazione integrale in tutti gli edifici pubblici” presentato da Gian Luca Vignale del Gruppo Misto – Movimento nazionale per la Sovranità.

Il testo – come spiegato da Vignale – aveva lo scopo, in armonia alla legge “Reale” 152/1975, di impegnare la Giunta regionale “ad adottare appositi provvedimenti che assicurino la massima efficacia dei controlli di sicurezza interna in tutti gli edifici istituzionali”, strutture sanitarie comprese, vietando l’occultazione del volto anche mediante le velazioni integrali come il burqua e il niqa.

Leggi anche

17/07/2019

Un robot per combattere il cancro – Intervento ad alta tecnologia perfettamente riuscito a Torino

La nuova sfida dell’Istituto IRCCS di Candiolo (Torino), una struttura all’avanguardia, è puntare su una chirurgia […]

leggi tutto...

17/07/2019

Luca Zingaretti e l’addio a Camilleri: “Mi lasci con un senso incolmabile di vuoto”

oto”Dopo la scomparsa del popolarissimo scrittore Andrea Camilleri, 94 anni, papà del Commissario Montalbano e autore […]

leggi tutto...

17/07/2019

Allarme davanti a Decathlon – Uomo armato minaccia il suicidio

Con una pistola carica, con 15 colpi inseriti, si è recato davanti alla Decathlon di corso […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy