L’assalto degli anarchici continua – Attacco con molotov al carcere Lorusso e Cotugno, crolla un capannone

11/02/2019

CONDIVIDI

Sono in atto accertamenti per capire chi ha causato questa atto folle e sconsiderato"

Nuovo assalto degli antagonisti, dopo gli scontri di sabato che hanno messo a ferro e e fuoco Torino per alcune ore. Ieri sera un nuovo attacco contro il carcere Lorusso e Corugno dove sono detenuti gli 11 arrestati per la guerriglia urbana di sabato.
E’ stata lanciata una molotov contro il muro perimetrale, mentre una bomba carta ha superato la cinta andando a incendiare l’isola ecologica del penitenziario.

Alla grossa esplosione è seguita una nuvola di fumo che si è alzata al di là delle mura.

E’ crollato il capannone a fianco, in cui i detenuti seguivano un corso di panificazione, danneggiato dal rogo. Fortunatamente nessuna persona è rimasta coinvolta: il cedimento che sarebbe stato causato dall’esplosione di bombole del gas utilizzate per l’attività lavorativa.
Dopo un’altra serata ad alta tensione, è intervenuto Vicente Santilli, segretario regionale per il Piemonte del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria Sappe, che ha dichiarato:

“Sono in atto accertamenti per capire chi è stato e perché ha causato questa atto folle e sconsiderato, ma intanto è andata in atto una rumorosa protesta dei detenuti, comprensibilmente preoccupati dalle fiamme e dal fumo”.

Leggi anche

22/04/2019

Pasqua tragica nel Torinese – Due morti nello scontro fra auto e moto

E’ di due morti il tragico bilancio dell’incidente avvenuto nel giorno dii Pasqua nel Torinese, in […]

leggi tutto...

22/04/2019

Urla ‘Allah Akbar’, poi si scaglia contro la Polizia a Torino – Africano aveva 2 provvedimenti di espulsione

Ha gridato ‘Allah Akbar’, poi si è scagliato contro due agenti con una spranga di ferro. […]

leggi tutto...

21/04/2019

Apoteosi Fognini – Vittoria storica (da infortunato) al torneo di Montecarlo: applausi all’atleta azzurro

Trionfo eroico e storico di Fabio Fognini. E’ la prima volta che un italiano vince un […]

leggi tutto...