“L’ho uccisa, e col bottino mi sono comprato una birra” – La confessione choc dell’assassino della pensionata

08/02/2019

CONDIVIDI

L'uomo ha colpito la donna con una chiave inglese, non ancora trovata

Una confessione choc quella di Daniele Ermanno Bianco, muratore di 40 anni arrestato per l’omicidio di Anna Piccato, pensionata di 70 anni di Barge, nel cuneese.
L’uomo è stato incastrato dalla visione da parte delle forze dell’ordine di alcune immagini riprese dalle telecamere di videosorveglianza e, definitivamente, dalle tracce di dna della vittima che sono state ritrovate sui suoi abiti.
L’arma usata per commettere l’omicidio sarebbe una chiave inglese. Ma è la violenza dell’assassinio con cui si è conclusa una rapina per un bottino di soli 3,20 euro che lascia allibiti.
L’uomo ha percosso brutalmente e ripetutamente la pensionata di 70 anni fino a renderla irriconoscibile per le ferite, abbandonandola senza vita in strada. L’omicidio avvenne lo scorso 23 gennaio a Barge.
Con i soldi della rapina l’uomo ha confessato di essersi andato a comprare una birra.
La chiave inglese utilizzata come arma del delitto non è stata trovata.

Leggi anche

20/02/2019

A folle velocita era riuscito a scappare dalla Polizia. Rintracciato il rapinatore di Rolex che colpiva a Torino

La Polizia di Stato di Torino ha dato esecuzione all’Ordinanza di Applicazione della Misura Cautelare della […]

leggi tutto...

20/02/2019

Truffe on-line su Subito.it e Kijiji.it –Numerose denunce e l’allarme lanciato dai carabinieri

Subito e Kijiji sono alcuni dei più frequentati siti di annunci online italiani. Offrono la possibilità […]

leggi tutto...

20/02/2019

‘Vecchia’ stazione di Porta Susa addio, ceduta per 6 milioni di euro- Al suo posto hotel e attività commerciali

E’ stata ceduta, per 6 milioni e 405 mila euro, l’ex stazione ferroviaria di Porta Susa, […]

leggi tutto...