“L’ho uccisa, e col bottino mi sono comprato una birra” – La confessione choc dell’assassino della pensionata

08/02/2019

CONDIVIDI

L'uomo ha colpito la donna con una chiave inglese, non ancora trovata

Una confessione choc quella di Daniele Ermanno Bianco, muratore di 40 anni arrestato per l’omicidio di Anna Piccato, pensionata di 70 anni di Barge, nel cuneese.
L’uomo è stato incastrato dalla visione da parte delle forze dell’ordine di alcune immagini riprese dalle telecamere di videosorveglianza e, definitivamente, dalle tracce di dna della vittima che sono state ritrovate sui suoi abiti.
L’arma usata per commettere l’omicidio sarebbe una chiave inglese. Ma è la violenza dell’assassinio con cui si è conclusa una rapina per un bottino di soli 3,20 euro che lascia allibiti.
L’uomo ha percosso brutalmente e ripetutamente la pensionata di 70 anni fino a renderla irriconoscibile per le ferite, abbandonandola senza vita in strada. L’omicidio avvenne lo scorso 23 gennaio a Barge.
Con i soldi della rapina l’uomo ha confessato di essersi andato a comprare una birra.
La chiave inglese utilizzata come arma del delitto non è stata trovata.

Leggi anche

24/08/2019

Con le gambe a penzoloni rubava dentro un’auto – Scoperto e arrestato dalla Polizia

I poliziotti del Commissariato “Centro”, in servizio di volante, lo hanno notato, nel primo pomeriggio di […]

leggi tutto...
Motociclista morto

24/08/2019

Ubriaco dà fuoco al Pronto Soccorso – Arrestato dai carabinieri

E’ stato arrestato dai carabinieri un 41 enne italiano che in preda alla follia ha dato […]

leggi tutto...

24/08/2019

Invasione di cinghiali in Piemonte- L’allarme di Coldiretti “Pericoli sulle strade e danni all’agricoltura”

Troppi, in continua crescita, e con molti danni all’agricoltura. Troppi incidenti sulle strade: Uncem sta con […]

leggi tutto...