Linea dura sulla Torino-Lione. Il comune sostiene i No Tav “Sospendere lavori avanzamento opera”

CONDIVIDI

Importante incontro fra esponenti della maggioranza 5 Stelle e i tecnici No Tav.  Il Comune di Torino sposa in toto la linea degli oppositori all’alta velocità Torino-Lione.
Il prossimo passo sarà la messa in votazione dell’ordine del giorno, lunedì prossimo a Palazzo Civico: un ordine del giorno che sostiene la lettera inviata di recente al governo gialloverde dagli esponenti No-Tav.

La maggioranza 5 Stelle del Comune di Torino chiederà al governo di mettere al vaglio alternative alla linea alta velocità Torino-Lione, chiedendo inoltre la sospensione dei lavori di avanzamento dell’opera per ridefinirne gli obiettivi.

In particolare sarà chiesto al governo, riporta il quotidiano Repubblica, di “valutare la promozione dell’utilizzo dell’intera linea esistente tra Torino e Modane in alternativa al Tav. E di sospendere qualunque operazione indirizzata all’avanzamento dell’opera finché non sia terminata l’analisi Costi-Benefici, Ridiscutere inoltre gli accordi con lo stato francese e revocare la nomina dell’attuale direttore generale di Telt e abolire il ruolo di Commissario Straordinario del Governo per la Torino-Lione, e sospendere le attività dell’Osservatorio Torino Lione in attesa di ridefinirne gli obiettivi e le funzioni”.

Linea dura, dunque, per il Comune di Torino che riprende le richieste formulate dai No Tav al governo.
Dall’insediamento della giunta pentastellata è questo il primo documento firmato e inoltrato a Roma dichiaratamente contrario alla linea alta velocità Torino-Lione.

Un documento che farà senz’altro discutere e destinato a scatenare la reazione delle opposizioni.

 

Leggi anche

15/11/2018

Torino, prima città ‘Drone-sorvegliata’ in Italia – Monitoraggio capillare per aumentare la sicurezza

La questione sicurezza è sempre di primaria importanza a Torino. In alcuni quartieri, presi d’assalto da […]

leggi tutto...

15/11/2018

Temperature in picchiata nel week-end. 10 gradi in meno nel basso Torinese e nel Cuneese

Le correnti fredde stanno per entrare in Piemonte: l’aria invernale ormai è alle porte e dopo […]

leggi tutto...

15/11/2018

Inchiodato il piromane degli autobus – “Non mi facevano salire senza biglietto”

Al termine dell’interrogatorio di stamattina condotto dai carabinieri di Venaria, il 50enne sospettato di aver appicato […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy