Maltempo – Smottamenti, esondazioni e Po ai Murazzi al livello di guardia

06/11/2018

CONDIVIDI

Numerosi gli interventi dei Vigili del fuoco a causa di smottamenti nel Torinese

Il maltempo continua a causare disagi in Piemonte: nella parte occidentale della regione resta l’allerta gialla. Il torrente Giandone, nel Cuneese, ha superato il livello di guardia ieri sera, poi questa mattina è tornato a scendere. Per la criticità della situazione è stata chiusa fino a questa mattina la strada provinciale 589 tra Pinerolo e Saluzzo.
Il Po è esondato a Pancalieri: chiusa questa mattina la strada tra Faule e Pancalieri.

Numerosi gli interventi dei Vigili del fuoco a causa di smottamenti a Balangero e a Monasterolo di Lanzo, nel Torinese. Smottamenti che non hanno per fortuna isolato le case.

Continua senza sosta il monitoraggio della situazione da parte di Vigili del Fuoco e Protezione Civile: le precipitazioni sono in calo questa mattina ma dovrebbero riprendere con intensità  nel pomeriggio su gran parte della regione.

A Torino, ai Murazzi, il Po resta di poco sotto il livello di guardia ed è osservato speciale.
Altri fiumi sotto attenta osservazione: Il Pellice che ha toccato quasi i due metri nella notte e Chisone, nel Pinerolese, che ha raggiunto il livello massimo questa mattina alla stazione San Martino, a 20 centimetri dal limite di guardia.

Il maltempo continua dunque a creare disagi e un peggioramento è previsti sin dalle prime ore del pomeriggio.

Leggi anche

15/11/2018

Torino, prima città ‘Drone-sorvegliata’ in Italia – Monitoraggio capillare per aumentare la sicurezza

La questione sicurezza è sempre di primaria importanza a Torino. In alcuni quartieri, presi d’assalto da […]

leggi tutto...

15/11/2018

Temperature in picchiata nel week-end. 10 gradi in meno nel basso Torinese e nel Cuneese

Le correnti fredde stanno per entrare in Piemonte: l’aria invernale ormai è alle porte e dopo […]

leggi tutto...

15/11/2018

Inchiodato il piromane degli autobus – “Non mi facevano salire senza biglietto”

Al termine dell’interrogatorio di stamattina condotto dai carabinieri di Venaria, il 50enne sospettato di aver appicato […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy