Muore per infezione dopo intervento chirurgico – La procura apre un’inchiesta

09/01/2019

CONDIVIDI

L'Asl To4 aveva già segnalato il caso alla procura, prima della presentazione dell'esposto da parte del marito

E’ stata aperta un’inchiesta dalla procura di Ivrea per omicidio colposo contro ignoti per la morte di Maria Rosa Peradotto, 76enne imprenditrice di Cuorgné, che si era presentata all’ospedale di Ivrea per una frattura a un braccio.

L’intervento chirurgico, poi, 25 giorni dopo, il decesso della donna tornata in ospedale perché si era sentita male.

La morte sarebbe stata causata da un’infezione della ferita, secondo gli accertamenti del medico legale nominato dal pm Lamonaca, che conduce le indagini. L’Asl To4 aveva già segnalato il caso alla procura prima della presentazione dell’esposto fatta dal marito Giuseppe Genisio, imprenditore in pensione di 80 anni.

L’inchiesta andrà ad accertare se alla donna siano state prescritte e somministrate le terapie idonee a combattere l’infezione dopo l’operazione a cui si era sottoposta.

Leggi anche

17/10/2019

La Finanza ‘irrompe’ al Liceo Gioberti – Identificati i professori

“Un fatto di gravità inaudita” è quanto segnala il sindacato Cub scuola, descrivendo il blitz avvenuto […]

leggi tutto...

17/10/2019

Carne avariata e impastatrice sporchissima in ristorante etnico di Porta Palazzo – Denunciato il titolare

Questa mattina, giovedì 17 ottobre, Agenti della Polizia Municipale del Comando di Porta Palazzo, , hanno […]

leggi tutto...

17/10/2019

Minaccia di uccidersi dentro il Mc Donald’s di Porta Nuova – Lo salva la Polizia

La Polizia Ferroviaria di Torino Porta Nuova ha salvato un uomo italiano di 39 anni con […]

leggi tutto...