Muore per infezione dopo intervento chirurgico – La procura apre un’inchiesta

09/01/2019

CONDIVIDI

L'Asl To4 aveva già segnalato il caso alla procura, prima della presentazione dell'esposto da parte del marito

E’ stata aperta un’inchiesta dalla procura di Ivrea per omicidio colposo contro ignoti per la morte di Maria Rosa Peradotto, 76enne imprenditrice di Cuorgné, che si era presentata all’ospedale di Ivrea per una frattura a un braccio.

L’intervento chirurgico, poi, 25 giorni dopo, il decesso della donna tornata in ospedale perché si era sentita male.

La morte sarebbe stata causata da un’infezione della ferita, secondo gli accertamenti del medico legale nominato dal pm Lamonaca, che conduce le indagini. L’Asl To4 aveva già segnalato il caso alla procura prima della presentazione dell’esposto fatta dal marito Giuseppe Genisio, imprenditore in pensione di 80 anni.

L’inchiesta andrà ad accertare se alla donna siano state prescritte e somministrate le terapie idonee a combattere l’infezione dopo l’operazione a cui si era sottoposta.

Leggi anche

17/07/2019

Un robot per combattere il cancro – Intervento ad alta tecnologia perfettamente riuscito a Torino

La nuova sfida dell’Istituto IRCCS di Candiolo (Torino), una struttura all’avanguardia, è puntare su una chirurgia […]

leggi tutto...

17/07/2019

Luca Zingaretti e l’addio a Camilleri: “Mi lasci con un senso incolmabile di vuoto”

oto”Dopo la scomparsa del popolarissimo scrittore Andrea Camilleri, 94 anni, papà del Commissario Montalbano e autore […]

leggi tutto...

17/07/2019

Allarme davanti a Decathlon – Uomo armato minaccia il suicidio

Con una pistola carica, con 15 colpi inseriti, si è recato davanti alla Decathlon di corso […]

leggi tutto...