Nessun ‘Superpoliziotto’ arriverà a Torino dalle Bahamas per indagare sui due ragazzi trovati morti nel Po

10/06/2019

CONDIVIDI

Si attende l'esito dell'esame autoptico per dare riscontro ad una delle piste investigative attualmente seguite

La Questura di Torino informa che con riferimento al contenuto di alcune indiscrezioni giornalistiche, secondo le quali un “superpoliziotto” delle Bahamas sarebbe stato inviato in Italia per affiancare l’attività degli investigatori sul caso del rinvenimento dei due cadaveri nel Po, la precisazione è che tale notizia è destituita di ogni fondamento.

“Sul caso stanno indagando esclusivamente i poliziotti della Squadra Mobile della Questura di Torino coordinati dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale – spiegano dalla questura torinese.

“Si precisa infine che, secondo quanto dichiarato dallo stesso Questore di Torino, si aspetta l’esito dell’esame autoptico per dare riscontro oggettivo ad una delle piste investigative attualmente seguite, non escludendo, allo stato dei fatti, alcuna ipotesi di reato”.

Leggi anche

24/06/2019

Ancora innovazione a Torino – Laboratorio ricostruisce volti in 3D alla Città della Salute

Metodiche di intervento innovative e all’avanguardia  sono sperimentate alla Città della Salute di Torino, all’interno di  […]

leggi tutto...

24/06/2019

Nosiglia annuncia: “Diocesi di Torino pronta ad accogliere i migranti SeaWatch”

Intervento del monsignor Cesare Nosiglia sul caso Seawatch. Al termine della messa odierna, nel giorno della […]

leggi tutto...

23/06/2019

Frana minaccia A5, scoppia la polemica “Inaccettabile il comportamento della società autostradale”

Incontro ieri mattina fra il vicesindaco della Città metropolitana di Torino Marco Marocco e sindaci dei […]

leggi tutto...