Nosiglia sullo stupro della bambina di 11 anni – “E’ come uccidere una persona”

25/11/2017

CONDIVIDI

Nosiglia: "Lo stupro della bambina è come un delitto"

Sull’incubo vissuto dalla bambina di 11 anni di origine nigeriana, violentata da un amico di famiglia e rimasta incinta, è intervenuto l’arcivescovo di Torino Cesare Nosiglia:

Non è solo sbagliato, una violenza di questo tipo è un delitto vero e proprio, fare questo e come uccidere una persona, e farlo a un minore significa condizionarlo per sempre. Tanto più se la violenza arriva da un educatore o comunque da una persona di cui ci si fida – ha dichiarato Nosiglia, come riporta l’Ansa. “Purtroppo sappiamo che questi fatti capitano. A volte vengono a galla, a volte no, ma ce ne sono molti di più di quanti pensiamo. La nostra è una cultura diventata pansessualista, per cui si può dare sfogo agli impulsi sessuali in qualsiasi modo e i in qualsiasi forma. Ma usare la violenza sessuale è un delitto”.

Leggi anche

Licenziamenti Hag e Splendid, dura replica “All’azienda interessano solo profitti, zero rispetto per i lavoratori”

Sulla chiusura dello storico stabilimento di Caffè Splendid e Hag di Andazeno, decisione presa dall’azienda che […]

leggi tutto...

Trionfo del Piemonte, primo posto al mondo come meta imperdibile 2019. La classifica di Lonely Planet

Prestigioso primato per la regione Piemonte, che si colloca in vetta alla classifica del Best in […]

leggi tutto...

Fermati i ‘cannibali delle fabbriche in disuso’ – Fra loro anche un 14 enne

Stavano tentando il furto di una grondaia di rame, della lunghezza di circa 40 metri, all’interno […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy