Nuova aggressione a sfondo razzista – Senegalese picchiato in stazione da 5 minorenni

20/12/2018

CONDIVIDI

"Sono in Italia da tanto tempo, chiedo che giustizia sia fatta". Sono le parole scritte su facebook,  del ragazzo di 20 anni, di origini senegalesi, vittima di un nuovo grave episodio a sfondo razzista avvenuto nel Torinese. Il ragazzo, giocatore dilettante di calcio, ha denunciato ai carabinieri di essere stato vittima, nei pressi della stazione di Avigliana, di un’aggressione. Ha raccontato di essere stato avvicinato di 5 ragazzi, probabilmente minorenni, provocato, insultato e quindi percosso per motivi razzisti. Sull'accaduto continuano le indagini dei carabinieri, anche attraverso l'utilizzo delle telecamere di sorveglianza in zona stazione. Il 20enne ha raccontato la sua disavventura su facebook, dicendo, inoltre, di essere stato preso a pugni e percosso con un bicchiere di vetro: “Sono in Italia da tanto tempo - ha concluso - "ma non mi ha mai successo una cosa del genere. Chiedo solo che giustizia sia fatta perché siamo in 2018 e non permetto a nessuno di sottovalutarmi, siamo tutti esseri umani”.

“Sono in Italia da tanto tempo, chiedo che giustizia sia fatta”. Sono le parole scritte su facebook del ragazzo di 20 anni, di origini senegalesi, vittima di un nuovo grave episodio a sfondo razzista avvenuto nel Torinese.

Il ragazzo, giocatore dilettante di calcio, ha denunciato ai carabinieri di essere stato vittima, nei pressi della stazione di Avigliana, di un’aggressione. Ha raccontato di essere stato avvicinato di 5 ragazzi, probabilmente minorenni, provocato, insultato e quindi percosso per motivi razzisti.
Sull’accaduto continuano le indagini dei carabinieri, anche attraverso l’utilizzo delle telecamere di sorveglianza in zona stazione.

Il 20enne ha raccontato la sua disavventura su facebook, dicendo, inoltre, di essere stato preso a pugni e percosso con un bicchiere di vetro:

“Sono in Italia da tanto tempo – ha concluso – “ma non mi ha mai successo una cosa del genere. Chiedo solo che giustizia sia fatta perché siamo in 2018 e non permetto a nessuno di sottovalutarmi, siamo tutti esseri umani”.

Leggi anche

22/03/2019

Ancora roghi e devastazione – Brucia una riserva naturale, fiamme alte dieci metri

E’ ancora emergenza incendi in queste ore: fiamme alte una decina di metri stanno distruggendo la […]

leggi tutto...

22/03/2019

Valore immobili a Torino– Crolla prezzo case a Madonna di Campagna e Lucento. Male anche San Salvario

Nel 2018 è aumentato il numero del le zone con differenze in termini di valori percentuale […]

leggi tutto...

22/03/2019

Allarme siccità nei campi – In grave crisi grano, orzo e foraggio

La lunga assenza di piogge è ormai un incubo per i campi piemontesi. L’allarme siccità continua: […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy