Olimpiadi, ore contate – Appendino decisa: “Non siamo stampella di nessuno, Torino va da sola”

31/07/2018

CONDIVIDI

E su un punto della questione, Chiamparino è categorico: "Candidare le valli senza Torino? Lo escludo assolutamente".

“Quello che abbiamo presentato al Coni è il dossier migliore. Torino deve candidarsi da sola perché dispone delle carte migliori e non può essere la stampella di qualcuno”.

Il lungo incontro fra la sindaca di Torino e il presidente del Coni Giovanni Malagò ha certificato le condizioni poste dal capoluogo del Piemonte. Torino vuole le Olimpiadi, ma  dovrà essere la protagonista della candidatura ai Giochi Olimpici 2026 e non la stampella di altre città.
“Abbiamo illustrato il nostro dossier e ribadito che la candidatura del territorio torinese secondo noi è la più forte – ha spiegato Appendino al termine del vertice – “Se siamo disponibili ad una candidatura unitaria? Noi riteniamo il nostro dossier sostenibile da tutti i punti di vista e abbiamo parlato solo di Torino”.

Nessun commento dunque sulla possibilità di una candidatura che coinvolga anche Milano e Cortina. Sull’argomento è intervenuto anche il presidente dell a Regione Sergio Chiamparino.. “Ancora non ci sono state fatte proposte. Per quel che mi riguarda se ci saranno su una candidatura allargata prima le valuterò, ma il mio ruolo è diverso da quello del sindaco. Candidare le valli senza Torino? Lo escludo assolutamente” – ha dichiarato il presidente della Regione.

Chiara Appendino, nel corso del vertice, ha chiesto anche un passaggio con il governo, ma anche di far passare la votazione in Consiglio comunale.

Ma il tempo stringe e oggi il Coni rivelerà le sue intenzioni: presentare una candidatura a tre (Torino-Milano-Cortina), o un piano a due ((Milano-Cortina).

Torino vuole viaggiare da solo: finalmente a breve sarà sciolto il dubbio sulla candidatura italiana per i Giochi Invernali del 2026.

Leggi anche

19/11/2018

Lotta al Gioco d’azzardo patologico – Dopo nuova legge in Piemonte calo di mezzo miliardo di euro

Sono trascorsi due anni dall’approvazione della legge regionale sul contrasto al gioco d’azzardo patologico. E i […]

leggi tutto...

19/11/2018

Denunciato dentista – Proponeva prezzi molto vantaggiosi ma era abusivo

Era già stato denunciato alcuni mesi fa per lo stesso motivo ma aveva ripreso ad esercitare […]

leggi tutto...

19/11/2018

Black Friday – Inizia l’“orgia” dei consumi. A Torino sconti in anticipo, ma non tutti sono d’accordo

Per godere degli sconti che sanciscono la grande abbuffata commerciale del Black Friday non è necessario […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy