Osterie d’Italia 2019– Ecco tutti i riconoscimenti in Piemonte: dal miglior cibo alle migliori bottiglie

08/10/2018

CONDIVIDI

Più di un centinaio i locali piemontesi segnalati nella guida alle Osterie d’Italia 2019

Sono 151 su 1617 i locali piemontesi segnalati nella guida alle Osterie d’Italia 2019 appena pubblicata per i tipi di Slow Food Editore, tra questi 27 Chiocciole (i locali particolarmente in sintonia con la filosofia Slow Food), 36 Formaggi, 64 Bottiglie e, novità di quest’anno, 9 esercizi segnalati per la particolare attenzione all’olio extravergine d’oliva, sia in cucina che in sala.

Giunto alla 29esima edizione, il sussidiario del mangiarbere all’italiana è il solo a raccontare un lavoro troppo spesso sottovalutato, quello delle cuoche e degli osti italiani con la diversità, l’originalità e la capacità di interpretare la cucina secondo la loro personalità:
«Le osterie italiane sono sempre di più sulla bocca di tutti, perché gli osti sono diventati nuovamente il fulcro del discorso gastronomico italiano degli ultimi tempi. E proprio per questo una definizione, per quanto dai confini morbidi, ci vuole. Per questo abbiamo pensato a un decalogo, dieci idee sulle quali ci confronteremo a partire da oggi per trovare parole comuni che ci permettano di sintetizzare le 1617 storie della guida e raccontare al meglio a chi la legge cos’è un’osteria secondo Slow Food» sottolineano i due curatori Marco Bolasco ed Eugenio Signoroni.

«Secondo noi l’osteria è accogliente e conviviale, ha un buon rapporto qualità/prezzo, conosce a fondo la materia prima che usa, lavora prodotti di prossimità, sa proporre il vino, anche se è solo quello della casa, non ha il menù degustazione, non scimmiotta il ristorante importante, è moderna ma non rinnega il passato, non insegue le mode, anzi spesso le anticipa e, last but not least, ha un bravo oste (o anche più di uno)» continuano i curatori.

L’altra novità sono i sei premi speciali che per la prima volta la guida attribuisce. Ecco i due premiati piemontesi e le motivazioni:

Premio Migliore Dispensa, Reis – Frassino (Cn)
Premio consegnato dai due curatori
Juri Chiotti ha deciso di puntare tutto sulla sua montagna: la grande maggioranza delle materie prime che utilizza proviene dai terreni intorno all’osteria e va a costruire una tavolozza dalla quale Juri attinge per mettere la valle nel piatto.

Premio Migliore Novità della Guida, Cacciatori – Cartosio (Al)
Premio consegnato da Ferrarelle
Anche se l’osteria di Massimo e Federica Milano ha compiuto 200 anni proprio quest’anno il suo nuovo corso, che ha portato all’attribuzione della chiocciola, ci spinge a considerarla alla stregua di una novità vera e propria.

Anche la Bottiglia è stata ripensata in questa edizione: «Questo simbolo è stato utilizzato per la prima volta negli anni ’90, quando il mondo del vino era diverso, adesso che è nata la guida Slow Wine ci siamo fatti aiutare dai curatori – Giancarlo Gariglio e Fabio Giavedoni e tutta la redazione – per ridefinire le caratteristiche che deve avere il riconoscimento dato alla qualità della carta dei vini» sottolinea Signoroni.
Tra i principi che hanno guidato l’attribuzione l’abbinamento con i vini del proprio territorio; la personalizzazione della carta dei vini secondo il proprio gusto e un lavoro di ricerca personale; meglio poche referenze ben scelte piuttosto che centinaia poco curate e banali; il rapporto qualità prezzo che si deve ritrovare anche per le etichette e così come l’attenzione all’ambiente.

Tutte le Chiocciole del Piemonte

Locanda dell’Olmo Bosco Marengo AL
Il Moro Capriata d’Orba AL
Cacciatori Cartosio AL
Violetta Calamandrana AT
Madonna della Neve Cessole AT
Del Belbo da Bardon San Marzano Oliveto AT
Osteria del Vicoletto Alba CN
Osteria dell’Arco Alba CN
Battaglino Bra CN
Boccondivino Bra CN
La Torre Cherasco CN
Locanda dell’Arco Cissone CN
Ristorante del Mercato da Maurizio Cravanzana CN
La Speranza Farigliano CN
Reis Frassino CN
Lou Pitavin Marmora CN
Repubblica di Perno Monforte d´Alba CN
Cantina dei Cacciatori Monteu Roero CN
Osteria Alpino Paesana CN
Corona di Ferro Saluzzo CN
Osteria della Pace Sambuco CN
La Coccinella Serravalle Langhe CN
Locanda del Falco Valdieri CN
Impero Sizzano NO
Antiche Sere Torino TO
Consorzio Torino TO
Paolino Vercelli VC

I Formaggi

Il Nuovo Parisio Acqui Terme AL
Locanda dell’Olmo Bosco Marengo AL
Il Moro Capriata d´Orba AL
Vallenostra Mongiardino Ligure AL
Corona San Sebastiano Curone AL
Caffè Roma Costigliole d´Asti AT
Locanda Fontanabuona Mombercelli AT
Del Bramante Roccaverano AT
Del Belbo da Bardon San Marzano Oliveto AT
Il Giardinetto Sessame AT
Ai Binari Asti AT
Due Cuori Biella BI
Osteria dell’Arco Alba CN
‘L Bunet Bergolo CN
Boccondivino Bra CN
La Torre Cherasco CN
Pane e Vino Cherasco CN
Ristorante del Mercato da Maurizio Cravanzana CN
Lou Pitavin Marmora CN
Cantina dei Cacciatori Monteu Roero CN
Osteria Alpino Paesana CN
Cavallo Rosso Villanova Mondovì CN
Trattoria dei Commercianti Borgomanero NO
Alla Torre Romagnano Sesia NO
Vineria del Ristorante La Nicchia Cavour TO
La Casa di Bacco Collegno TO
La Taverna di Fra Fiusch Moncalieri TO
Barba Toni Orio Canavese TO
Le Miniere Traversella TO
Ca’ Praudin Vico Canavese TO
Antiche Sere Torino TO
Consorzio Torino TO
L’Acino Torino TO
Le Ramin-e Torino TO
Sotto la Mole Torino TO
Divin Porcello Masera VB

Le Bottiglie

Il Nuovo Parisio Acqui Terme AL
Locanda dell’Olmo Bosco Marengo AL
Belvedere 1919 Cantalupo Ligure AL
Il Moro Capriata d´Orba AL
Cacciatori Cartosio AL
Amarotto Casale Monferrato AL
Da Fausto Cavatore AL
La Genzianella Fabbrica Curone AL
Da Giuseppe Montemarzino AL
Il Banco Novi Ligure AL
Corona San Sebastiano Curone AL
Visconti Voltaggio AL
Santisé Calliano AT
Madonna della Neve Cessole AT
Locanda Fontanabuona Mombercelli AT
Le Due Lanterne Nizza Monferrato AT
Bandini Portacomaro AT
Da Taschet Rocchetta Tanaro AT
I Bologna Rocchetta Tanaro AT
Del Belbo da Bardon San Marzano Oliveto AT
Il Giardinetto Sessame AT
Ai Binari Asti AT
Il Brillo Parlante Asti AT
Tasté Vin Asti AT
Osteria del Vicoletto Alba CN
Osteria dell’Arco Alba CN
‘L Bunet Bergolo CN
Battaglino Bra CN
Boccondivino Bra CN
Osteria del Borgo Carrù CN
La Torre Cherasco CN
Pane e Vino Cherasco CN
Locanda dell’Arco Cissone CN
Ristorante del Mercato da Maurizio Cravanzana CN
Rosso Rubino Dronero CN
La Speranza Farigliano CN
L’Osteria del Vignaiolo La Morra CN
Osteria Veglio La Morra CN
Lou Pitavin Marmora CN
Repubblica di Perno Monforte d´Alba CN
Osteria Alpino Paesana CN
La Coccinella Serravalle Langhe CN
Locanda del Falco Valdieri CN
4 Ciance Cuneo CN
Roma Cuneo CN
Trattoria dei Commercianti Borgomanero NO
La Capuccina Cureggio NO
Il Cavenago Ghemme NO
Alla Torre Romagnano Sesia NO
Impero Sizzano NO
Vineria del Ristorante La Nicchia Cavour TO
La Baritlera Chianocco TO
La Casa di Bacco Collegno TO
Barba Toni Orio Canavese TO
Consorzio Torino TO
L’Acino Torino TO
Le Vitel Étonné Torino TO
Parlapà Torino TO
Scannabue Torino TO
Sorij Nouveau Torino TO
Sotto la Mole Torino TO
Divin Porcello Masera VB
Belvedere Borgosesia VC
La Brioska Gattinara VC

 

Le osterie attente all’olio extravergine d’oliva

Il Nuovo Parisio Acqui Terme AL
Il Moro Capriata d´Orba AL
Del Belbo da Bardon San Marzano Oliveto AT
Il Giardinetto Sessame AT
La Taverna del Gufo Occhieppo Inferiore BI
Corona di Ferro Saluzzo CN
La Torre Cherasco CN
Trattoria dello Stadio Novara NO
Antiche Sere Torino TO

Leggi anche

16/11/2018

Ritorna il caso disperato di via Aosta – Alessi “Situazione igienica inaccettabile, il Comune sta a guardare?”

Dopo alcuni giorni è ritornato il senza tetto che vive in condizioni di igiene alquanto precarie […]

leggi tutto...

16/11/2018

Il ritorno del Lupo nelle vallate del Torinese – “Ucciderlo è un reato”

Il ritorno del lupo è un fenomeno naturale. Ucciderlo è un reato punito dalla legge. La […]

leggi tutto...

16/11/2018

Arrestato barista – Nacondeva droga sotto il registratore di cassa

E’ stato arrestato per spaccio un 48enne italiano residente a Cuorgnè. I carabinieri locali hanno controllato […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy