Peculato – Indagata l’ex M5S Montalbano. Prese auto blu per uso privato

08/10/2018

CONDIVIDI

"Sono tranquilla e aspetto di essere ascoltata dal magistrato" - ha replicato la consigliera

E’ indagata per peculato Deborah Montalbano, ex consigliere comunale del Movimento 5 Stelle. L’episodio risale al 7 settembre dello scorso anno, quando la consigliera aveva usato l’auto del Comune per recarsi alla scuola della figlia e prendere la bambina, motivando la sua azione col fatto che nessuno, in quel momento, poteva andare a prendere la piccola e lei non sapeva come altro fare.
Montalbano è stata iscritta nel registro degli indagati e dovrà rispondere all’accusa di peculato.

Dopo questo fatto, venuto ben presto alla luce, si accese una polemica e un caso politico e la consigliera optò per la decisione di lasciare il Movimento, passando al gruppo “Uscita di sicurezza”, lista civica di Torino.
In questi giorni la procura le ha inoltrato l’avviso a presentarsi all’interrogatorio del pm, programmato per la prossima settimana.

E’ il pubblico ministero Andrea Beconi già procuratore aggiunto del pool dei reati contro la pubblica amministrazione a seguire il caso di Deborah Montalbano, che ha così commentato dopo essere stata raggiunta dall’avviso di garanzia:

Sabato scorso ho ricevuto l’avviso di garanzia, in cui si dice che devo essere ascoltata dal pm per il reato articolo 314. Sono molto tranquilla e aspetto di essere ascoltato dal magistrato”.

Leggi anche

25/03/2019

Ancora un disastro per gli incendi – In pericolo il santuario di Belmonte, patrimonio dell’Unesco

Un nuovo grande incendio boschivo sta devastando la riserva naturale del Sacro Monte di Belmonte, tra […]

leggi tutto...

25/03/2019

Rade al suolo un bosco per fare un noccioleto – Abbattuti ciliegi, pioppi e querce – Denunciato dai carabinieri

E’ stato denunciato dai Carabinieri Forestali di Nizza Monferrato un sessantenne di Mombercelli per aver raso […]

leggi tutto...

25/03/2019

Tragedia piazza San Carlo – Chiesti 14 anni per i componenti della banda dello spray

La Procura di Torino ha chiesto oggi quattro condanne a 14 anni di carcere per i […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy