Peculato – Indagata l’ex M5S Montalbano. Prese auto blu per uso privato

08/10/2018

CONDIVIDI

"Sono tranquilla e aspetto di essere ascoltata dal magistrato" - ha replicato la consigliera

E’ indagata per peculato Deborah Montalbano, ex consigliere comunale del Movimento 5 Stelle. L’episodio risale al 7 settembre dello scorso anno, quando la consigliera aveva usato l’auto del Comune per recarsi alla scuola della figlia e prendere la bambina, motivando la sua azione col fatto che nessuno, in quel momento, poteva andare a prendere la piccola e lei non sapeva come altro fare.
Montalbano è stata iscritta nel registro degli indagati e dovrà rispondere all’accusa di peculato.

Dopo questo fatto, venuto ben presto alla luce, si accese una polemica e un caso politico e la consigliera optò per la decisione di lasciare il Movimento, passando al gruppo “Uscita di sicurezza”, lista civica di Torino.
In questi giorni la procura le ha inoltrato l’avviso a presentarsi all’interrogatorio del pm, programmato per la prossima settimana.

E’ il pubblico ministero Andrea Beconi già procuratore aggiunto del pool dei reati contro la pubblica amministrazione a seguire il caso di Deborah Montalbano, che ha così commentato dopo essere stata raggiunta dall’avviso di garanzia:

Sabato scorso ho ricevuto l’avviso di garanzia, in cui si dice che devo essere ascoltata dal pm per il reato articolo 314. Sono molto tranquilla e aspetto di essere ascoltato dal magistrato”.

Leggi anche

Fermati i ‘cannibali delle fabbriche in disuso’ – Fra loro anche un 14 enne

Stavano tentando il furto di una grondaia di rame, della lunghezza di circa 40 metri, all’interno […]

leggi tutto...

Lavoro – 50 nuove assunzioni al Csi Piemonte, consorzio di oltre 100 enti pubblici

Con un programma di 50 nuove assunzioni, il Csi Piemonte, consorzio di oltre 120 enti pubblici, […]

leggi tutto...
Porta Palazzo

Maxi sequestro di merce a Porta Palazzo – Valore: oltre un milione di euro

Gli articoli erano tutti provenienti dalla Cina ed erano stoccati in un deposito di Porta Palazzo: […]

leggi tutto...