Povera ricca- Nomade dichiara in tutta la vita 131 euro. Gliene sequestrano 250.000 in beni

CONDIVIDI

Era sconosciuta al fisco, nullafacente e senza un lavoro. Ma in realtà possedeva beni per quasi 250mila euro.
Una nomade sinti di 37 anni non aveva mai presentato dichiarazione dei redditi e risultava non essere titolare di imprese. Dalla Banca dati INPS risulta un unico periodo di lavoro, tra l’1 dicembre 2002 e il 12 dicembre 2002, con una retribuzione pari a 131 euro.
I carabinieri di Torino Oltre Dora hanno eseguito un decreto emesso dalla sezione misure di prevenzione del tribunale di Torino, che ha disposto il sequestro finalizzato alla confisca dei beni a carico di una nomade sinti di 37 anni, residente in Via Lega a Torino.

Mesi di accertamenti hanno dimostrato come il suo tenore di vita fosse ben al di sopra delle possibilità offerte dalla sua stato di indigenza. In tutta la sua vita, la donna ha dichiarato al fisco 131 euro. La nomade ha diversi precedenti e pendenze penali per furto, ricettazione, indebito utilizzo di carte di credito e truffa. I militari hanno messo i sigilli a una villa e tre autovetture.

Leggi anche

Lavoro – 50 nuove assunzioni al Csi Piemonte, consorzio di oltre 100 enti pubblici

Con un programma di 50 nuove assunzioni, il Csi Piemonte, consorzio di oltre 120 enti pubblici, […]

leggi tutto...
Porta Palazzo

Maxi sequestro di merce a Porta Palazzo – Valore: oltre un milione di euro

Gli articoli erano tutti provenienti dalla Cina ed erano stoccati in un deposito di Porta Palazzo: […]

leggi tutto...

Pedopornografia sul web – Un arresto e 15 denunce in Italia, perquisizioni a Torino

Una vasta operazione contro la pedopornografia on-line condotta dalla Polizia Postale di Catania ha portato in […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy