Povera ricca- Nomade dichiara in tutta la vita 131 euro. Gliene sequestrano 250.000 in beni

CONDIVIDI

Era sconosciuta al fisco, nullafacente e senza un lavoro. Ma in realtà possedeva beni per quasi 250mila euro.
Una nomade sinti di 37 anni non aveva mai presentato dichiarazione dei redditi e risultava non essere titolare di imprese. Dalla Banca dati INPS risulta un unico periodo di lavoro, tra l’1 dicembre 2002 e il 12 dicembre 2002, con una retribuzione pari a 131 euro.
I carabinieri di Torino Oltre Dora hanno eseguito un decreto emesso dalla sezione misure di prevenzione del tribunale di Torino, che ha disposto il sequestro finalizzato alla confisca dei beni a carico di una nomade sinti di 37 anni, residente in Via Lega a Torino.

Mesi di accertamenti hanno dimostrato come il suo tenore di vita fosse ben al di sopra delle possibilità offerte dalla sua stato di indigenza. In tutta la sua vita, la donna ha dichiarato al fisco 131 euro. La nomade ha diversi precedenti e pendenze penali per furto, ricettazione, indebito utilizzo di carte di credito e truffa. I militari hanno messo i sigilli a una villa e tre autovetture.

Leggi anche

24/05/2019

Volerà ancora la mongolfiera di Torino “Siamo ottimisti, la renderemo ancora più bella”

Forse la mongolfiera di Borgo Dora non dirà il suo addio definitivo a Torino, come ormai […]

leggi tutto...

24/05/2019

Investita costretta a partorire – La neonata ha aperto gli occhi “Segnali di miglioramento”

Le notizie dall’ospedale Sant’Anna di Torino si possono considerare positive, ma per una quadro più chiaro […]

leggi tutto...

24/05/2019

Bimbo morto all’ospedale – I genitori indagati per infanticidio

Non sembra reggere la versione data dalla madre e il compagno sulla caduta dal letto che […]

leggi tutto...