Scappa dalla Polizia per spaccio, si difende: “Stavo solo facendo jogging” – Fermato in Barriera

08/08/2018

CONDIVIDI

Il pusher aveva già precedenti per reati di violenza sessuale

Nuovo  arresto in Barriera di Milano.. Questa volta gli agenti del Commissariato di zona, in pattuglia intorno alle ore 23, hanno notato stranieri muoversi con fare sospetto all’incrocio tra corso Vigevano e via Parella.
I poliziotti sono intervenuti non appena hanno notato lo scambio tra uno dei tre uomini ed un altro che si era avvicinato a bordo di un auto.
Alla vista degli agenti, i tre hanno immediatamente preso la via della fuga in direzioni diverse.
I poliziotti uno a piedi e l’altro a bordo dell’autovettura di servizio, si sono lanciato all’inseguimento di colui che aveva appena compiuto lo scambio e lo hanno raggiunto dopo circa 1 km.

Si tratta di un cittadino nigeriano di 30 anni che durante la corsa ha seminato tutto il contenuto delle sue tasche: un telefono cellulare, il portafogli e la sostanza stupefacente.

Entrato nei giardini Peccei, il pusher ha anche opposto resistenza al poliziotto che lo inseguiva a piedi e che, grazie all’aiuto di collega, è riuscito a fermarlo.

Il nigeriano, irregolare sul Territorio Nazionale e con precedenti per i reati di violenza sessuale, rapina e lesioni, è stato arrestato per detenzione di sostanza stupefacente e resistenza nonché denunciato per il rifiuto di declinare le proprie generalità e per il reato di danneggiamento, avendo rotto il cinturone dell’operatore durante lo scontro.
Giunto in Commissariato lo straniero ha provato a cavarsela raccontando che non stava scappando dalla polizia ma stava facendo semplicemente jogging.

Leggi anche

16/11/2018

Ritorna il caso disperato di via Aosta – Alessi “Situazione igienica inaccettabile, il Comune sta a guardare?”

Dopo alcuni giorni è ritornato il senza tetto che vive in condizioni di igiene alquanto precarie […]

leggi tutto...

16/11/2018

Il ritorno del Lupo nelle vallate del Torinese – “Ucciderlo è un reato”

Il ritorno del lupo è un fenomeno naturale. Ucciderlo è un reato punito dalla legge. La […]

leggi tutto...

16/11/2018

Arrestato barista – Nacondeva droga sotto il registratore di cassa

E’ stato arrestato per spaccio un 48enne italiano residente a Cuorgnè. I carabinieri locali hanno controllato […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy