Scippa una donna

Scippa una donna a Porta Palazzo: arrestato

15/03/2018

CONDIVIDI

Inseguito e bloccato dagli agenti in borghese della Polizia Municipale

Scippa una donna a Porta Palazzo e viene subito arrestato da agenti in borghese

Scippa una donna, bloccato dai vigili urbani

Sono stati gli Agenti del Reparto Sicurezza Stradale Integrata della Polizia Municipale Torino a recuperare il maltolto e arrestare l’uomo che aveva appena strappato dal collo di una donna una catenina. E’ successo nel tardo pomeriggio di ieri, mercoledì 14 marzo.

Prima l’inseguimento, poi il fermo

Prima l’inseguimento, poi il fermo e, infine, il successivo arresto di un 25enne cittadino di nazionalità marocchina autore del furto con strappo di una catenina ai danni di una passante in piazza della Repubblica, angolo via Cottolengo.

Fondamentale l’auto in borghese

Gli Agenti erano a bordo di un’auto senza scritte, impegnati nell’utilizzo del dispositivo “Autodetector” e proprio in queli istanti hanno assistito in diretta allo scippo. Immediato l’intervento delgi uomini a bordo dell’auto “civetta” che a piedi si sono messi sulle tracce del ladro che stava correndo per far perdere le proprie tracce. Ma inutilmente. Arrivato in piazza Borgodora gli agenti lo hanno placcato e fermato. Accompagnato al Comando di via Bologna 74, è poi stato trasferito presso le camere di sicurezza di un Commissariato della Polizia di Stato per il rito per direttissima.

Leggi anche

Fermati i ‘cannibali delle fabbriche in disuso’ – Fra loro anche un 14 enne

Stavano tentando il furto di una grondaia di rame, della lunghezza di circa 40 metri, all’interno […]

leggi tutto...

Lavoro – 50 nuove assunzioni al Csi Piemonte, consorzio di oltre 100 enti pubblici

Con un programma di 50 nuove assunzioni, il Csi Piemonte, consorzio di oltre 120 enti pubblici, […]

leggi tutto...
Porta Palazzo

Maxi sequestro di merce a Porta Palazzo – Valore: oltre un milione di euro

Gli articoli erano tutti provenienti dalla Cina ed erano stoccati in un deposito di Porta Palazzo: […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy