Segue una donna sotto casa, la getta a terra e la rapina – Arrestato 32 enne rumeno

06/11/2018

CONDIVIDI

L'aggressore ha provocato alla donna un'emorragia gengivale

La rapina risale ad agosto: erano passate da poco le 23 e una donna, mentre rincasava, è stata avvicinata da un uomo nei pressi del portone del suo palazzo in via Camerana.
La donna è entrata nello stabile e l’uomo, cogliendo l’attimo e accodandosi, è riuscito ad accedere nell’androne.
A quel punto la donna ha chiesto le ragioni del gesto e l’uomo le ha risposto che doveva andare a trovare una persona che abitava nello stabile, quindi ha finto di fare una telefonata, poi improvvisamente ha colpito la vittima gettandola a terra, strappandole il cellulare e causandole un’emorragia gengivale giudicata guaribile in 5 giorni.

Dopo la denuncia della vittima, dalla visione delle immagini del sistema di video sorveglianza e da accertamenti tecnici, le indagini del Commissariato San Secondo hanno permesso di risalire all’identità dell’uomo.
Gli agenti hanno appurato che nello smartphone rubato, due giorni dopo la rapina, era stata inserita una SIM intestata a un cittadino rumeno di 32 anni.

Dai riscontri fotografici è emerso che il rapinatore era proprio il trentaduenne straniero che era stato controllato più volte, in passato, nell’area di piazza XVIII Dicembre, dove è stato rintracciato e finalmente arrestato nei giorni scorsi.

Leggi anche

26/03/2019

Occupazione ex scuola di Barriera – Sciretti (Lega): “Intervenire subito, 6° circoscrizione non sia ricettacolo di tutti i problemi”

“La sesta circoscrizione non sia ricettacolo di tutti i problemi della Città di Torino”. L’occupazione dell’ex […]

leggi tutto...

26/03/2019

Occupazione Anarchici, le reazioni: “Nuovo Asilo non deve passare la notte o lo Stato perde braccio di ferro con anarchici”

L’occupazione della scuola Salvo D’Acquisto in via Tollegno a Torino accende nuove preoccupazioni sul territorio. Gli […]

leggi tutto...

26/03/2019

“L’Asilo Occupato è tornato” Gli anarchici occupano la scuola ex Salvo D’Acquisto “Pronti a lottare”

Con uno striscione appeso fuori dalla struttura gli anarchici hanno spiegato in una frase le loro […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy