Sequestrate 55.000 borse irregolari al mercato di piazza Vittoria – Maxi multa ad un marocchino

CONDIVIDI

Sabato 13 ottobre, gli Agenti della Polizia Municipale di Torino, V Comando Territoriale Madonna di Campagna/ Lucento/Vallette, impegnati nei controlli presso l’area mercatale di piazza della Vittoria, hanno accertato la vendita abusiva di borse e sacchetti di plastica irregolari, non biodegradabili.

Gli Agenti hanno fermato un cittadino di nazionalità marocchina, individuato mentre stava cercando di “piazzare” le borse vietate agli operatori mercatali e anche a negozianti nelle adiacenze del mercato.
Gli sono state sequestrate 55.000 borse irregolari ed è stata verbalizzato con due sanzioni: una di 5.000 euro per la vendita senza autorizzazione e l’altra ancora di 5.000 euro, per violazione del Testo Unico Ambientale.
Gli Agenti hanno, inoltre, sequestrato altre 4.000 borse biologiche, presumibilmente contraffatte, sulle quali si stanno svolgendo accertamenti. Il venditore abusivo è solito fornire negozianti e ambulanti anche di altri mercati, come corso Racconigi o piazza Santa Rita.
Sempre ieri, gli Agenti del III Comando Territoriale Cenisia/San Paolo/Cit Turin/Pozzo Strada, insieme a colleghi dei Comandi Circoscrizione 2 e 4, dei Reparti Operativo Speciale e Investigazioni Scientifiche, hanno effettuato un intervento sul mercato di corso Racconigi in ottica di prevenzione e repressione dell’abusivismo che ha portato a 12 rinvenimenti di merce abbandonata sulla pubblica via, come maglie, camicie, berretti con false griffe, portacellulari, cover, cinture, giocattoli non conformi. Sequestro giudiziario inoltre per profumi a marchio contraffatto e un sequestro amministrativo di merce abusivamente posta in vendita.

Leggi anche

26/06/2019

L’Arcivescovo Nosiglia ribatte a Salvini “Prendiamo i migranti e li portiamo a Torino”

L’Arcivescovo di Torno Cesare Nosiglia ha risposto a Matteo Salvini, dopo che il Minsitro dell’Interno, intervenuto […]

leggi tutto...

26/06/2019

Salone del Libro, chiesto il processo per 26. Fra loro anche Piero Fassino

Il rinvio a giudizio di 26 persone è stato chiesto dalla procura di Torino a seguito […]

leggi tutto...

26/06/2019

“Il mio ex fidanzato è uno jihadista” – Ma era falso, studentessa denunciata

E’ stata denunciata dalla Digos per calunnia, furto e danneggiamento aggravato. Una ragazza i 25 anni, […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy