Straniero in attesa di rimpatrio muore al Cpr – Roghi di protesta

08/07/2019

CONDIVIDI

Le condizioni del ragazzo si sono probabilmente aggravate a causa del grande caldo

Il suo corpo è stato trovato questa mattina, lunedì 8 luglio. Un bengalese di 32 anni è morto nel centro di permanenza e rimpatrio di via Santa Maria Mazzarello, a Torino.

Secondo il responso del medico legale il decesso è avvenuto per cause naturali: le condizioni del ragazzo si sono probabilmente aggravate a causa del grande caldo. Avviate in queste ore le indagini da parte della polizia.

Dopo il ritrovamento del corpo si è scatenata la protesta degli altri migranti che hanno appiccato roghi nel centro. La polizia ha calmato gli animi, spiegando ai presenti che il decesso è avvenuto per cause naturali.

 

Leggi anche

16/07/2019

Seminarono il panico a Torino con rapine a mano armata – Coppia di delinquenti accusati di altri colpi

I carabinieri della Stazione Torino La Falchera hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare a carico di […]

leggi tutto...

16/07/2019

8 Gallery ancora più grande – Restyling del ‘colosso’ da 7 milioni di visitatori l’anno

I lavori di restyling renderanno ancora più grande l’8 Gallery, un colosso del commercio a Torino […]

leggi tutto...

16/07/2019

Armi neonazi – Salvini choc: “Volevano uccidermi’

Dopo il sequestro delle armi a gruppi neonazisti del Nord Italia compiuto dalla Digos di Torino, […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy