Svolta in Federcalcio – Per il Toro lo Scudetto del ’27 può diventare finalmente realtà

CONDIVIDI

“Un titolo ingiustamente revocato”, secondo le parole del presidente Cairo, ma che il Torino vuole finalmente inserire nella propria bacheca.

Un’ingiustizia secondo il club granata che va avanti ormai da 91 anni. Ora l’occasione per la Federcalcio è sanare questo torto storico di un processo sportivo datato 1927 e condotto dal gerarca fascista Leandro Arpinati, all’epoca dei fatti presidente della Figc.
Ma un processo che secondo l’accusa torinista è stato portato avanti con metodi totalmente anti-democratici.

91 anni fa, il giocatore juventino Allemandi e i vertici del Torino, furono accusati di avere organizzato la nota combine che revocò il titolo ai granata. I soggetti chiamati in causa però non ebbero la possibilità di ricorrere ad alcuna forma di difesa, nemmeno in un tribunale sportivo, e restarono persino senza assistenza legale.
Anche sulle presunte prove che il gerarca Arpinati disse di aver trovato rimane un filone di mistero: mai furono mostrate in pubblico e nemmeno agli stessi imputati .

Arpinati, in compenso, era molto legato alla città di Bologna e alla squadra rossoblù che arrivò proprio seconda in campionato, alle spalle del Torino per poi vedersi assegnato il titolo di campione d’Italia.

Ma ora il Torino spera di riottenere quell’antico scudetto a torto strappatogli fuori dal campo.
“Uno scudetto ingiustamente revocato al Torino nel 1927 e mai riassegnato, successivamente” – è tornato a ripetere  Urbano Cairo.

La speranza è che Gabriele Gravina nuovo presidente eletto all’assemblea della Federazione italiana gioco calcio con il 97,2% dei voti, riapra finalmente questo caso e restituisca alla storia del Torino il suo ottavo scudetto conquistato sul campo.

Leggi anche

16/11/2018

Ritorna il caso disperato di via Aosta – Alessi “Situazione igienica inaccettabile, il Comune sta a guardare?”

Dopo alcuni giorni è ritornato il senza tetto che vive in condizioni di igiene alquanto precarie […]

leggi tutto...

16/11/2018

Il ritorno del Lupo nelle vallate del Torinese – “Ucciderlo è un reato”

Il ritorno del lupo è un fenomeno naturale. Ucciderlo è un reato punito dalla legge. La […]

leggi tutto...

16/11/2018

Arrestato barista – Nacondeva droga sotto il registratore di cassa

E’ stato arrestato per spaccio un 48enne italiano residente a Cuorgnè. I carabinieri locali hanno controllato […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy