T-Red, in un mese oltre 6mila passaggi con il rosso. 800.000 euro di multe

10/01/2020

CONDIVIDI

Le multe per i trasgressori vanno da 163 a 646 euro

Sono oltre 6mila i passaggi con il rosso agli incroci monitorati dai T-Red, i nuovi semafori che fotografano l’infrazione del conducente.
I numeri si riferiscono al periodo che va dal 2 Dicembre al 31 dicembre 2019 e sono da considerarsi, quindi, in ulteriore aumento.

Dopo il primo mese dall’installazione dei T-Red  sono stati registrati 6.593 passaggi con il rosso.
Ma dopo la verifica delle immagini, le multe effettive sono state decisamente ridotte e sono scese a 4.655. Di queste, 3.285 per aver superato la linea di arresto dell’incrocio senza completare l’attraversamento. 1.370 per il passaggio completo negli incroci con hanno in questo momento le telecamere accese: corso Regina Margherita all’angolo con corso Potenza, corso Peschiera all’angolo con corso Trapani e corso Novara all’angolo con corso Vercelli.

Entro fine marzo saranno altri dieci gli incroci pericolosi in città in cui saranno installati i T-Red.

Le multe per i trasgressori vanno da 163 a 646 euro. Pagando entro 5 giorni si beneficia di uno sconto del 30 per cento.
La decurtazione dei punti della patente, invece, va da 6 punti a 12 nel caso di un neopatentato.

L’incasso per il Comune, dopo il primo mese, è di 800 mila euro. I passaggi col rosso e le multe dovrebbero tuttavia ridursi secondo le previsioni della polizia municipale.

Tags

T-Red

Torino
Leggi anche

Torino

/

19/01/2020

Trapianto di organi – Record italiano per la Città della Salute e della Scienza

Trapianto di organi: è record italiano per il nostro territorio. Il Piemonte è la regione leader […]

leggi tutto...

Torino

/

19/01/2020

Aereo si schianta nella piazza centrale del paese – Muore il pilota

Incidente mortale nel pomeriggio di sabato 18 gennaio. Un aereo ultraleggero è precipitato nella zona del […]

leggi tutto...

Torino

/

19/01/2020

Aggressioni negli ospedali arriva la vigilanza armata

Troppe aggressioni negli ospedali di Torino: la soluzione è la vigilanza armata. Vigilantes armati, posizionati negli […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy