Taglio alle pensioni d’oro – “Piangono” 8.000 persone, fra Torino e provincia

CONDIVIDI

Al netto di futuri ricorsi, da quanto emerge dai dati diffusi dagli Osservatori statistici dell’Inps, la nuova misura del governo che prevede il taglio alle pensioni d’oro andrà a colpire in particolar modo le regioni del Nord Italia, più la capitale Roma.

Le pensioni che verranno tagliate, con  importo superiore a 4500 euro, oscillano dal minimo di Vibo Valentia, dove rappresentano soltanto lo 0,02% sul totale, al massimo di Milano, dove sono l’1,61 % sul totale delle pensioni erogate.

In questi due casi, in particolare,  si avrebbe un risparmio di 53 mila euro per quanto riguarda  la città calabrese e di 87 milioni di euro l’anno per il capoluogo lombardo.

Per l’Inps, il risparmio complessivo che seguirà il taglio delle pensioni dorate si aggira intorno ai 502 milioni di euro, grosso modo la metà del miliardo annunciato dal vicepremier Luigi Di Maio.

Se Milano detiene il record dei Paperon de’ Paperoni  delle pensioni, Torino non è messa affatto male: la provincia torinese è infatti terza in Italia infatti per numero di pensioni d’oro, dopo Milano e Monza/Brianza.

Nel nostro caso saranno colpiti circa 8.370 pensionati , lo 0,9% sul totale delle 930 mila pensioni erogate nell’intera provincia di Torino.

Leggi anche

16/11/2018

Ritorna il caso disperato di via Aosta – Alessi “Situazione igienica inaccettabile, il Comune sta a guardare?”

Dopo alcuni giorni è ritornato il senza tetto che vive in condizioni di igiene alquanto precarie […]

leggi tutto...

16/11/2018

Il ritorno del Lupo nelle vallate del Torinese – “Ucciderlo è un reato”

Il ritorno del lupo è un fenomeno naturale. Ucciderlo è un reato punito dalla legge. La […]

leggi tutto...

16/11/2018

Arrestato barista – Nacondeva droga sotto il registratore di cassa

E’ stato arrestato per spaccio un 48enne italiano residente a Cuorgnè. I carabinieri locali hanno controllato […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy