Taglio alle pensioni d’oro – “Piangono” 8.000 persone, fra Torino e provincia

CONDIVIDI

Al netto di futuri ricorsi, da quanto emerge dai dati diffusi dagli Osservatori statistici dell’Inps, la nuova misura del governo che prevede il taglio alle pensioni d’oro andrà a colpire in particolar modo le regioni del Nord Italia, più la capitale Roma.

Le pensioni che verranno tagliate, con  importo superiore a 4500 euro, oscillano dal minimo di Vibo Valentia, dove rappresentano soltanto lo 0,02% sul totale, al massimo di Milano, dove sono l’1,61 % sul totale delle pensioni erogate.

In questi due casi, in particolare,  si avrebbe un risparmio di 53 mila euro per quanto riguarda  la città calabrese e di 87 milioni di euro l’anno per il capoluogo lombardo.

Per l’Inps, il risparmio complessivo che seguirà il taglio delle pensioni dorate si aggira intorno ai 502 milioni di euro, grosso modo la metà del miliardo annunciato dal vicepremier Luigi Di Maio.

Se Milano detiene il record dei Paperon de’ Paperoni  delle pensioni, Torino non è messa affatto male: la provincia torinese è infatti terza in Italia infatti per numero di pensioni d’oro, dopo Milano e Monza/Brianza.

Nel nostro caso saranno colpiti circa 8.370 pensionati , lo 0,9% sul totale delle 930 mila pensioni erogate nell’intera provincia di Torino.

Leggi anche

21/01/2019

Export Piemonte in crescita – A vino e nocciole il primato indiscusso

Ritornano a crescere dopo la flessione dei rilievi precedenti le esportazioni dei distretti piemontesi. I dati […]

leggi tutto...

21/01/2019

Rumeno ubriaco perseguita l’ex moglie e si presenta con una lama di 8 cm – Arrestato

Gli agenti della Squadra Volante hanno tratto in arresto per atti persecutori un cittadino rumeno di […]

leggi tutto...

21/01/2019

Mathera, l’ascolto dei sassi – A Torino il film sulla città che incanta, Capitale della cultura 2019

Mathera è un film documentario dedicato alla Capitale della Cultura 2019. Voci autorevoli del mondo della […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy