Terrorismo a Torino – L’avvocato lascia il suo assistito italo-marocchino

14/03/2019

CONDIVIDI

Rimandata la requisitoria del procuratore aggiunto Emilio Gatti

Nel corso di un’udienza del processo in Corte d’Assise a Torino, questa mattina, mercoledì 13 marzo, l’avvocato Wilmer Perga, difensore di Elmadhi Halili, ha rimesso il proprio mandato.
Halili è il 24enne italo-marocchino finito a processo per associazione con finalità di terrorismo. Il ragazzo aveva già patteggiato una condanna a istigazione a delinquere con finalità di terrorismo ed è inoltre accusato di aver fatto propaganda per l’Isis attraverso il web.
Il 24 enne avrebbe voluto leggere le intercettazioni che lo riguardano per migliorare la sua difesa. Questa è stata la richiesta ai giudici, ma il materiale non sarebbe stato disponibile.
Ha quindi contestato la difesa dell’avvocato torinese Perga. Per questo motivo il legale ha preso la decisione di rimettere il mandato.
Oggi avrebbe dovuto tenersi la requisitoria del procuratore aggiunto Emilio Gatti, ma è stata rinviata per consentire ad Halili di nominare un nuovo avvocato difensore che possa studiare il fascicolo.

Leggi anche

24/05/2019

Volerà ancora la mongolfiera di Torino “Siamo ottimisti, la renderemo ancora più bella”

Forse la mongolfiera di Borgo Dora non dirà il suo addio definitivo a Torino, come ormai […]

leggi tutto...

24/05/2019

Investita costretta a partorire – La neonata ha aperto gli occhi “Segnali di miglioramento”

Le notizie dall’ospedale Sant’Anna di Torino si possono considerare positive, ma per una quadro più chiaro […]

leggi tutto...

24/05/2019

Bimbo morto all’ospedale – I genitori indagati per infanticidio

Non sembra reggere la versione data dalla madre e il compagno sulla caduta dal letto che […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy