Trapianto di organi a cuore fermo – Nuovo grande intervento alle Molinette

02/11/2019

CONDIVIDI

"Il numero di potenziali donatori a cuore fermo è molto elevato"

Un nuovo grande intervento medico è stato compiuto all’ospedale Molinette di Torino: fegato, due reni e un polmone, sono stati prelevati da un donatore a ‘cuore fermo’ e non, come normalmente avviene, in stato di ‘morte cerebrale’ Il sistema cardiovascolare del paziente ha continuato infatti a funzionare.
Dopo la morte di una paziente per arresto cardiaco l’equipe medica, con l’utilizzo di apposite macchine, ha riattivato la circolazione sanguigna della zona addominale in modalità extracorporea”.

In questo modo è stato possibile mantenere in vita e fare funzionare” fegato e reni nel corpo della deceduta e con l’insufflazione sono stati mantenuti anche i polmoni.
Gli organi sono stati infine collegati ad altri macchinari per la rigenerazione.

Così ha spiegato all’Ansa il direttore Centro nazionale Trapianti Massimo Cardillo:
“Il numero di potenziali donatori a cuore fermo è molto elevato e se anche solo una quota venisse segnalata negli ospedali, si tradurrebbe in un aumento consistente degli organi trapiantabili e di conseguenza in una riduzione delle liste d’attesa”.

Leggi anche

15/11/2019

A Torino il primo Festival del Vermouth – Degustazioni aperte a tutti

Si svolge a Torino il primo ‘festival’ del Vermouth. Degustazioni aperte al pubblico sabato 16 novembre […]

leggi tutto...

15/11/2019

Ronaldo -Sarri, lo scontro è aperto. Il portoghese “Io sto benissimo” e fa tripletta in Nazionale

Ma quali “piccoli acciacchi”? E stato l’allenatore bianconero Maurizio Sarri a parlare di piccoli guai fisici […]

leggi tutto...

15/11/2019

Arrestato noto nutrizionista di Torino – Prescriveva antidepressivi a scopo dimagrante

E’ stato arrestato ieri, giovedì 14 novembre, a Torino il noto nutrizionista Claudio Saluzzo, il cui […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy