“Un caffè gratis a chi passa” – La particolare protesta dei lavoratori Hag licenziati

02/10/2018

CONDIVIDI

La decisione dell'azienda è stata un fulmine a ciel sereno per i lavoratori

“Addio al Made in Italy”, è lo striscione appeso sui muri di Palazzo Lascaris, sede del Consiglio regionale del Piemonte dai lavoratori Hag e Splendid licenziati.
L’addio al made in Italy può essere fatto offrendo un caffè ai passanti, forse l’ultimo.

Con questa simbolica protesta i dipendenti dello stabilimento di Andezeno, comune in provincia di Torino, a pochi chilometri da Chieri e Moncalieri, in cui si produocono due famosi e soprattutto storici marchi di caffè come Hag e Splendid, si sono radunati nel centro del capoluogo piemontese per manifestare dopo la comunicazione dell’azienda, intenzionata a portare la produzione all’estero e avviare la procedura di licenziamento collettivo per tutti i lavoratori (sono in totale 57).

Una decisione improvvisa che ha sorpreso i lavoratori, riuniti oggi di fronte a Palazzo Lascaris per protestare contro la scelta aziendale e il licenziamento collettivo.

Oggi pomeriggio è previsto un doppio incontro sulla questione: il primo fra i lavoratori e alcuni rappresentanti del consiglio regionale. Il secondo fra i sindacati i responsabili dell’azienda.

“La decisione dell’azienda è stata un fulmine a ciel sereno, ci è stata annunciata da un giorno all’altro” – spiegano i lavoratori che continuano in queste ore la loro protesta.

Leggi anche

24/08/2019

Con le gambe a penzoloni rubava dentro un’auto – Scoperto e arrestato dalla Polizia

I poliziotti del Commissariato “Centro”, in servizio di volante, lo hanno notato, nel primo pomeriggio di […]

leggi tutto...
Motociclista morto

24/08/2019

Ubriaco dà fuoco al Pronto Soccorso – Arrestato dai carabinieri

E’ stato arrestato dai carabinieri un 41 enne italiano che in preda alla follia ha dato […]

leggi tutto...

24/08/2019

Invasione di cinghiali in Piemonte- L’allarme di Coldiretti “Pericoli sulle strade e danni all’agricoltura”

Troppi, in continua crescita, e con molti danni all’agricoltura. Troppi incidenti sulle strade: Uncem sta con […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy