Uomo morto al Pronto Soccorso, forse anche rapinato all’ospedale – Giallo sulle ultime ore

06/05/2019

CONDIVIDI

Alle 19 l'uomo è tornato all'ospedale, sistemandosi nella sala d'aspetto dove ha trascorso la notte

Il caso del 78enne deceduto al Pronto Soccorso di Moncalieri senza che nessuno se ne accorgesse si svilupperà sui binari di una doppia inchiesta.

E’ già una sorta di mistero la vita dell’uomo, Giuseppe Ramognino, 78 enne pensionato, ex agricoltore di La Loggia, pensionato e con terreni, ma, a quanto è emerso, ossessionato dal risparmio: viveva come un’ eremita in una capanna, senza acqua né elettricità.
Sul suo decesso l’inchiesta è stata avviata  non solo dalla procura di Torino ma anche dall’AslTo5, per verificare se il comportamento del personale sia stato coerente con i protocolli. “Un’attività di routine”, dicono dall’AslTo5 ma che riveste particolare importanza questa volta, visto che le modalità che hanno portato alla morte dell’uomo sono ancora completamente da chiarire.
Ramognino è stato ritrovato in bagno, la mattina del 2 maggio. Erano le 7 e l’uomo è stato trascinato a braccia da oss e infermieri, sollevato e caricato su una sedia a rotelle.
Sulla sedia a rotelle l’uomo è spirato, circa un’ora dopo, secondo le prime ricostruzioni senza aver avuto ulteriori cure.

La magistratura si occupa del caso, non si esclude l’ipotesi che possano esserci responsabilità per il personale dell’ospedale. Il video delle telecamere interne, intanto, è stato visionato dai carabinieri e consegnato all’autorità giudiziaria: l’inchiesta verrà condotta dal procuratore aggiunto Vincenzo Pacileo che si occupa di presunte colpe mediche.

All’ospedale di Moncalieri è atteso per questa mattina l’arrivo dei Nas che verificheranno eventuali omissioni rispetto ai protocolli di trattamento degli ospiti della struttura ospedaliera.
Intanto si è delineata la modalità di accesso dell’uomo all’ospedale: è stato portato in ambulanza, soccorso all’esterno del Centro Commerciale Il Gigante di La Logga. Dopo le prime visite mediche l’anziano  non presentava patologie, ma avrebbe rifiutato di alimentarsi e idratarsi, poi avrebbe chiesto di tornare a casa.
Invece, alle 19, è ritornato all’ospedale, sistemandosi nella sala d’aspetto dove ha trascorso la notte, senza passare dall’accettazione.

A questo punto il caso si complica: alle 5 l’ex agricoltore è entrato in bagno rimanendovi per più di un’ora e mezza. Anche un’altra persona, in quest’arco di tempo, è entrata nella stessa toilette. Si tratta forse di un clochard, intrattenutosi nel bagno per circa mezz’ora.
Non si esclude che in questo spazio di tempo il  78enne sia stato rapinato e questo motiverebbe l’assenza di documenti con sé.
Alle sette entra in bagno un’altra persone e richiama il personale che soccorre l’uomo, lo trascina fuori e lo fa sedere su una sedia a rotelle.

Dopo più di un’ora abbondante, il decesso dell’uomo, accertato poco dopo. E’ giallo dunque sulle ultime ore, la doppia inchiesta continua.

Leggi anche

15/09/2019

Tragico incidente in corso Unione – Ragazzo travolto da una Panda, muore all’ospedale

Tragico incidente questa notte, intorno all’1.10 in corso Unione Sovietica, a Torino. Mattia Attademo, centauro di […]

leggi tutto...

15/09/2019

Cpr di Torino ancora nel caos – In 4 tentano la fuga, picchiato un addetto alla sicurezza

Hanno tentato di fuggire quattro ospiti del centro di permanenza per il rimpatrio di corso Brunelleschi, […]

leggi tutto...

14/09/2019

In arrivo 30 nuovi tram per la rete di Torino – Saranno realizzati da Hitachi

Saranno prodotti da Hitachi i nuovi tram di Torino. GTT, annuncia il Comune, ha completato l’analisi […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy