27/11/2023

A Torino è arrivata la prima “Monna Lisa” – Al via l’attesissima esposizione. L’evento

CONDIVIDI

A Torino è arrivata la prima “Monna Lisa” – Al via l’attesissima esposizione. L’evento

La “Prima Monna Lisa”, attribuita a Leonardo da Vinci e dipinta circa dieci anni prima della celebre versione esposta al Louvre, è in mostra a Torino presso la Promotrice delle Belle Arti dal 24 novembre al 26 maggio 2024. La mostra è promossa dalla Mona Lisa Foundation in collaborazione con Sm.Art e WeAreBeside.

Il dipinto, noto anche come La Monna Lisa di Isleworth, fu acquistato nel 1914 da un collezionista inglese e continua ad affascinare gli studiosi internazionali. Presentata nel 2012 dalla Mona Lisa Foundation, la “Prima Monna Lisa” è stata sottoposta a numerosi test nel corso di trentacinque anni di studi. Secondo gli organizzatori, evidenze storiche indicano che Leonardo da Vinci realizzava spesso più versioni dei suoi dipinti, come nel caso della Vergine delle Rocce e della Madonna del Fusi.

La versione di Isleworth, esposta nella mostra, è considerata da molti più affascinante della Monna Lisa del Louvre. Si ritiene che questa sia la versione finale del ritratto, rimasta incompiuta, e che Leonardo abbia dipinto direttamente su tela prima di lavorare sulla copia finale. La mostra offre una prospettiva unica sulla storia e sull’evoluzione della celebre opera d’arte, sottolineando la sua importanza nel contesto delle opere di Leonardo da Vinci.

Esposizione a Torino. Quando: : 24/11/2023 – 26/05/2024
Luogo: Torino, La Promotrice delle Belle Arti

Per Info e biglietti clicca qui https://mostraprimamonnalisa.com/

Di seguito, l’estratto da ‘Paintings of The Great Masters’, The Encyclopedia Americana, 1951:

“Ci sono due dipinti di Monna Lisa attribuiti dagli esperti a Leonardo da Vinci, nessuno dei due è una copia dell’altro. Dato che non esiste alcun disegno preparatorio originale per la Monna Lisa, si reputa verosimile che Leonardo possa aver dipinto uno dei due ritratti direttamente su tela prima di lavorare sulla copia finale. Molti riconoscono che la versione di Isleworth – esposta in mostra – sia più bella del dipinto del Louvre. Si ritiene che si tratti della versione finale del ritratto, rimasta incompiuta, dato che è molto più ricca in quanto a sfumature e tonalità, ed è probabilmente il dipinto su cui Raffaello si basò per il suo celebre disegno”.

26/02/2024 

Territorio

Torino – Sottopasso Lingotto: i lavori si prolungano. Ritardata di un mese la riapertura della semicarreggiata sud INFO

Torino – Sottopasso Lingotto: i lavori si prolungano. Ritardata di un mese la riapertura della semicarreggiata […]

leggi tutto...

26/02/2024 

Torino – E’ in sala il Thriller ambientato nella città della Mole e nelle colline del Piemonte INFO

Torino – E’ in sala il Thriller ambientato nella città della Mole e nelle colline del […]

leggi tutto...

26/02/2024 

Territorio

Torino – Alberto Cirio eletto vicesegretario di Forza Italia: “Con la Lega alleati ma restiamo diversi”

Torino – Alberto Cirio eletto vicesegretario di Forza Italia: “Con la Lega alleati ma restiamo diversi” […]

leggi tutto...

26/02/2024 

Territorio

“Lo Smart Working è la nuova esca per gli annunci di lavoro” – Ecco come sta cambiando il mercato

“Lo Smart Working è la nuova esca per gli annunci di lavoro” – Ecco come sta […]

leggi tutto...

26/02/2024 

Territorio

Idrogeno, lo studio inedito – “Le riserve geologiche mondiali sono enormi rispetto a quanto si credeva, può bastare per centinaia di anni”

Idrogeno, lo studio inedito – “Le riserve geologiche mondiali sono enormi rispetto a quanto si credeva, […]

leggi tutto...

26/02/2024 

Territorio

Dramma nel Torinese: cede una tettoia. Uomo precipita dal tetto e muore

Dramma nel Torinese: cede una tettoia. Uomo precipita dal tetto e muore Domenico Morabito, 79 anni, […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy